Frasi e aforismi sulla civiltà

Frasi e aforismi sulla civiltà scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sulla società, Frasi e aforismi sulla storia, Frasi e aforismi sul mondo e Frasi e aforismi sul progresso.

**

Frasi e aforismi sulla civiltà

Il cammino della civiltà può essere visto sotto due punti di vista: continuiamo a non raggiungere certi scopi, ma abbiamo imparato a occultare la verità con tecniche sempre più raffinate.
(Fabrizio Caramagna)

La civiltà rende più evoluti gli uomini insegnando loro nuove forme di barbarie.
(Fabrizio Caramagna)

L’uomo è sulla terra da più di 500.000 anni, ma quella che chiamano civiltà è iniziata soltanto 10.000 anni fa, cioè ieri. Prima l’uomo faceva il pesce, la scimmia, il selvaggio. E’ stato un tirocinio piuttosto lungo quello di diventare uomo. Ed è ancora ben lontano dal finire.
(Fabrizio Caramagna)

Dentro l’uomo convivono il barbaro e il civile, e lavora un po’ l’uno e un po’ l’altro. E dire se l’uomo è barbaro o civile è come parlare del tempo. Non si sa mai che tempo farà domani.
(Fabrizio Caramagna)

Si parla di scontri di civiltà, ma più spesso sono scontri di inciviltà.
(Fabrizio Caramagna)

La civiltà è l’eterna lotta tra chi vuole galleggiare e chi vuole volare.
(Fabrizio Caramagna)

Ogni secolo è un ponte, ma ci sono dei ponti su cui viene costruita una civiltà e dei ponti dove non bisogna far altro che passare, perché sono più fragili di un filo di paglia.
(Fabrizio Caramagna)

Le civiltà moderne non sono abbastanza civilizzate per evitare le guerre, ma lo sono abbastanza per arrossirne.
(Fabrizio Caramagna)

Quante cose ha fatto l’uomo in migliaia di anni di civiltà. Ha costruito le piramidi, ha inventato i vaccini, è andato sulla luna.
Solo i politici continuano a fare le stesse cose che facevano migliaia di anni fa. Vuoti discorsi e promesse che non mantengono.
(Fabrizio Caramagna)

Si legge spesso nei bagni pubblici: “Siete invitati a lasciare il posto come avreste desiderato trovarlo entrando”. Quale civiltà per imporre una tale senso civico. Peccato che ci dimentichiamo di trattare allo stesso modo il mondo là fuori.
(Fabrizio Caramagna)

Civiltà del vuoto: troppo da dire per non dirlo con un emoticon..
(Fabrizio Caramagna)

Civiltà della voracità: afferra e divora cibi, oggetti, persone per poi espellerli dopo poco tempo.
(Fabrizio Caramagna)

Il tempo della natura non è il tempo della civiltà. E’ il tempo dell’usignolo, è il tempo del fiume, è il tempo della pace e dell’estasi.
(Fabrizio Caramagna)

Forse su pianeti gemelli esistono civiltà evolute e contemporanee, ma condannate a non venire mai in contatto con noi.
Non esiste un ponte o un guado per varcare un fiume così ampio come lo spazio/tempo dell’universo.
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.