Frasi e Aforismi

Frasi e aforismi sull’azalea

Frasi e aforismi sull’azalea, scritti da Fabrizio Caramagna

E di colpo ho visto tremare la cresta dei petali di azalea. In verità era l’universo intero che tremava. Non c’era nulla che non fosse colto dal brivido della speranza.
(Fabrizio Caramagna)

Chi accende gli occhi delle azelee e li rende così colorati?
Gli occhi delle azalee sono finestre dietro le quali un angelo ci guarda pieno di gioia e stupore.
(Fabrizio Caramagna)

Dio scriveva il libro dell’universo. Una macchia di rosa e lillà è caduta su una pagina, e sono nate le azalee.
(Fabrizio Caramagna)

Frasi e Aforismi

Frasi e aforismi sull’anima

Che cos’è l’anima? Frasi e aforismi sull’anima, scritti da Fabrizio Caramagna.

Vieni a veder l’anima con me stasera? Portati un vestito semplice, parole chiare, un po’ di sogni e una carezza leggera.
(Fabrizio Caramagna)

Il corpo cresce lentamente e costantemente fino all’età di diciott’anni.
L’anima, invece, può arrivare alla sua piena statura nel giro di un’ora (basta un pomeriggio di vento, di sogni e di letture) oppure può restare piccola per anni e anni senza mai svilupparsi.
Molti muoiono con un’anima che non è mai cresciuta.
(Fabrizio Caramagna)

Dio e l’anima sono parole che non si possono misurare con la bilancia o mettere dentro un file di excel. Sono parole grandi, che non si possono toccare neanche con un dito. E se provi a toccarle con un dito, e metti il dito in bocca, senti ogni volta un sapore diverso, e ti senti ancora più confuso.
(Fabrizio Caramagna)

L’anima è un mistero, e se non fosse un mistero non sarebbe niente di speciale. Sarebbe come un gelato al limone, un tetto caldo d’estate, un filo di cotone che si sfila da una maglietta.
(Fabrizio Caramagna)

La mente diventa ciò che è quando è piena di idee e di parole.
L’anima diventa ciò che è quando è piena di cieli e di silenzi.
(Fabrizio Caramagna)

Mattine in cui si alza dal letto e c’è tutto. Le labbra per respirare, il corpo per avanzare, gli occhi per guardare. Manca solo l’anima
(Fabrizio Caramagna)

Anime che si conoscono da sempre anche se non si conoscono e quando si conoscono per davvero si riconoscono.
(Fabrizio Caramagna)

Lo sguardo di un bambino: un buon conduttore che lascia passare la sua anima senza dispersione
(Fabrizio Caramagna)

E’ troppo libera la mia anima. Credo che sia dentro di me, e invece è negli occhi verdi di una ragazza, poi fa un salto e va a braccetto con una nuvola, poi fa una capriola e si unisce alla polvere d’oro delle api e prima di tornare a me risponde ancora qualcosa alla chiamata delle prime stelle della sera. Che cosa si siano detti non lo so, ma tutte le anime del prato devono aver sentito i loro discorsi.
(Fabrizio Caramagna)

L’anima è come una farfalla colorata che si posa sulle mani di un bambino. Non dice da dove viene, anche se glielo chiediamo ogni volta. Forse un giorno ci ha anche risposto, in una di quelle giornate di vento e stupore, ma non ha usato parole per comunicare. E dentro di noi è rimasta l’abbagliante certezza di aver ascoltato qualcosa di più grande della vita.
(Fabrizio Caramagna)

L’ipocrisia, le banconote e la moda sono un’invenzione recente. Ma l’anima, i sogni e il tremolio dell’erba ci sono sempre stati
(Fabrizio Caramagna)

Frasi e Aforismi

Frasi e aforismi sulla nebbia

Frasi e aforismi sulla nebbia, scritti da Fabrizio Caramagna.

La nebbia nasconde il mattino. Il paesaggio non ha contorni. Spalanco le finestre e pare di toccare una nuvola che si è posata in terra.
(Fabrizio Caramagna)

La nebbia, i confini persi, le cose che se le lanci spariscono nel nulla, io e te che quasi non ci vediamo mentre camminiamo. Forse a pochi metri dal nostro naso c’è un’astronave pronta a portarci in un’altra galassia e non ce ne accorgiamo neanche.
(Fabrizio Caramagna)

La nebbia è come una gomma da cancellare. Puoi eliminare tutti le forme e i colori e immaginare quello che vuoi tu.
Puoi persino immaginare dei fiori che si illuminano quando fanno l’amore sotto la brina.
(Fabrizio Caramagna)

La nebbia. Il mondo si è ritirato nel non essere. Le linee restano isolate. I colori non parlano più. Da qualche parte l’Uomo Invisibile ci osserva in silenzio.
(Fabrizio Caramagna)

Frasi e Aforismi

Frasi e aforismi sulla domenica

Frasi e aforismi sulla domenica, scritti da Fabrizio Caramagna.

Il sabato è un cane che corre festoso nel parco.
La domenica un gatto raggomitolato sulla finestra.
(Fabrizio Caramagna)

Domenica: una lentezza diffusa ci chiama e ogni cosa pare intessuta della sua luce. Il tempo non dà ordini e i secondi e le ore si accucciano ai tuoi piedi increduli di tanta pace.
(Fabrizio Caramagna)

Cose che passano troppo in fretta
Le stelle cadenti. Le ore felici. Gli haiku di Basho. L’estate. I nonni. Le foglie quando c’è vento. Le domeniche. Il primo bacio.
(Fabrizio Caramagna)

Vieni, passiamo questa domenica insieme a preparare la mancanza l’uno dell’altro.
(Fabrizio Caramagna)

Frasi e Aforismi

Frasi e aforismi sulla brina

Frasi e aforismi sulla brina, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sulla neve.

Verso l’alba
il filo d’erba
tremò di bellezza
per ciò che la brina
disegnava sul suo corpo.
(Fabrizio Caramagna)

La brina ci racconta i mille istanti della notte che si sono cristallizzati.
(Fabrizio Caramagna)

Dicembre mi cinge la vita e mi dice: “Vieni, ti mostrerò dei diamanti ben più sorprendenti del sole”. E dalla sua cesta sparge nel mondo ghiaccio e neve e brina.
(Fabrizio Caramagna)

Coi piedi cauti cammino sulla brina ghiacciata. In alto il cielo freddo e azzurro. Sembra di entrare nel corridoio che porta ai pensieri di ghiaccio. Quelli altamente fragili.
(Fabrizio Caramagna)

Frasi e Aforismi

Frasi e aforismi sul desiderio

Frasi e aforismi sul desiderio, scritti da Fabrizio Caramagna.

Mi piacciono quelle ragazze che possono mettere in ginocchio il mondo, ma poi preferiscono restare sdraiate sul mio grembo tutto il giorno a parlare di filosofia e musica e di quanta luce fanno i desideri nelle giornate di vento.
(Fabrizio Caramagna)

L’immaginazione che immagina più di ciò che deve immaginare diventa desiderio.
(Fabrizio Caramagna)

Le stelle cadenti, le candeline dei compleanni, le fontane in cui ho gettato le monetine, i soffioni che ho soffiato: chissà cosa succederebbe se adesso quei desideri si avverassero tutti in un colpo!
(Fabrizio Caramagna)

Quando si perde un desiderio, si fa una perdita enorme. Non è come perdere un oggetto. Si perde una parte di noi.
Un desiderio che si ritrova, è come una rosa che torna a fiorire.
(Fabrizio Caramagna)

Frasi e Aforismi

Frasi e aforismi sul vento

Frasi e aforismi sul vento, scritti da Fabrizio Caramagna.

Del vento mi piace che agita e mescola il sole e la luna e gli odori interni di tutti i fiori, solleva le gonne, scompiglia gli alberi, spettina le certezze, asciuga le ferite.
(Fabrizio Caramagna)

Chi viaggia ha scelto come mestiere quello del vento
(Fabrizio Caramagna)

Sogno un mondo al contrario in cui è l’agitarsi dei tuoi capelli a generare il vento, in cui è la luce dei tuoi occhi a illuminare il mare.
(Fabrizio Caramagna)

Sei tutte quelle volte in cui la paura si arrende,
Sei quel bivio dove non c’è altra direzione che verso la luce,
sei quel vento dove tutto si compone anche se i pezzi sono sparsi ovunque.
(Fabrizio Caramagna)

Il vento restituisce al cielo la sua luce. Forse è questa la sua prodezza più grande.
(Fabrizio Caramagna)

D’estate le mani del vento muovono invisibili fili nell’aria, che uniscono le onde, i capelli, i pensieri.
(Fabrizio Caramagna)

Il vento accarezza l’albero e la montagna, ma chi accarezzerà la sua carezza?
(Fabrizio Caramagna)

Ci sono persone timide e taciturne. Ma i loro respiri quante storie hanno da raccontare al vento.
(Fabrizio Caramagna)

Oggi dal cilindro del mondo è uscito un asso di vento, un re di aquiloni, un fante di sguardi di giacinti, un dieci di risate di bambini, un sette di serenità.
(Fabrizio Caramagna)

Che lingua parla il vento? Di che nazionalità è una tempesta? Da quale paese viene la pioggia? Di che colore è un fulmine?
(Fabrizio Caramagna)

Dice il vento: oggi possiedo cento prati di cento margherite, tre cime da cui spazzo delicatamente la neve, un campanile e una nuvola a forma di drago che porto a spasso nel cielo, domani chissà. Gli uomini invece vogliono possedere le cose per sempre, e non si accorgono che le cose possedute ti entrano nell’anima e poi te la fanno scoppiare.
(Fabrizio Caramagna)

Il vento viene sempre nuovo dalla fabbrica del vento, come il pane fresco dal forno.
(Fabrizio Caramagna)

Sera, se non te ne fai niente, prendo io il tuo vento.
Ho bisogno di farmi portare dove ci sono boschi selvaggi e unicorni timidi e ruscelli che si perdono in spiagge mai viste.
(Fabrizio Caramagna)

Frasi e Aforismi

Frasi e aforismi sulla montagna

Frasi e aforismi sulla montagna, scritti da Fabrizio Caramagna

Le montagne sono le uniche stelle che possiamo raggiungere a piedi.
(Fabrizio Caramagna)

Arrivato in cima, la pietra della montagna si mescola con le gambe, le braccia, i polmoni. Con gli occhi e i respiri. Con il coraggio e lo stupore.
(Fabrizio Caramagna)

Quando si va in montagna si diventa teologi del vento, delle foglie, del cielo.
In ogni pietra si riconosce la stessa venatura di luce di cui è fatto l’universo.
(Fabrizio Caramagna)

Di certe cime mi piace la luce che resta negli angoli degli occhi.
(Fabrizio Caramagna)

La montagna è una immensa colonna vertebrale. Scalarla ci dà l’impressione di possederla, di avere una colonna vertebrale di ricambio. E’ come se questa colonna entrasse dentro di noi e sostituisse quella fragile e provvisoria che abita il nostro corpo.
(Fabrizio Caramagna)

Nella quiete della sera anche la grande montagna sembra ripiegare le sue ali
(Fabrizio Caramagna

Frasi e Aforismi

Frasi e aforismi sul colore giallo

Frasi e aforismi sul colore giallo, scritti da Fabrizio Caramagna

Il giallo dorato volava come un filo di paglia nel mondo prima che qualcuno lo prendesse e lo mettesse nei tuoi occhi.
(Fabrizio Caramagna)

Ci sono colori che reclamano un’ozio e una quieta attesa. Non l’incalzante giallo che col suo dinamismo ama sempre ridere e sparpagliarsi in tanti riflessi di luce.
(Fabrizio Caramagna)

L’estate è come una pennellata di giallo nuova messa su vecchi colori, e quel giallo sembra che si affacci alla finestra, e guardi la luce del giorno e sorrida.
(Fabrizio Caramagna)

Tu esisti nei luoghi più impensati come il giallo di un fiore intravisto per un attimo, dal finestrino del treno, in un prato di di dicembre.
(Fabrizio Caramagna)

Frasi e Aforismi

Frasi e aforismi sul luna park

Frasi e aforismi sul luna park, scritti da Fabrizio Caramagna

Arriverà il luna park con la giostra che si muove in sincronia con le galassie, arriverà l’uomo che vende zucchero filato e sogni. E allora torneremo tutti bambini.
(Fabrizio Caramagna)

Luna Park. Odore di caramelle e zucchero filato. La tua pelle che vibra sulle giostre. E certi sorrisi al sapore di un Ti voglio.
(Fabrizio Caramagna)

I luna park sono sempre nuovi, sempre visti la prima volta. Come certe facce che sono passate in mezzo a migliaia di parole e immagini, eppure mostrano sempre la loro luce fresca.
(Fabrizio Caramagna)

Ti portai in un luna park ai margini del mondo.
La ruota panoramica girava, salivamo a colori e scendevamo in bianco e nero.
E al posto dei pesciolini rossi, vincevamo cigni bianchi e ippocampi.
(Fabrizio Caramagna)

Frasi e Aforismi

Frasi e aforismi sui rischi

Frasi e aforismi sui rischi, scritti da Fabrizio Caramagna

Tenetevi pure i sentimenti misurati, i sogni calibrati, i rischi calcolati.
Io scelgo i tuffi al cuore, i brividi nello stomaco, le corse sulle nuvole e i colori fuori dai margini.
(Fabrizio Caramagna)

Il cuore non è il contrario della mente.
Il cuore è il contrario del controllo. Il cuore vuole sempre rischiare.
(Fabrizio Caramagna)

Che bello quando i miei rischi avevano voglia di correre lontano, come una scolaresca di bambini nel prato.
(Fabrizio Caramagna)

Frasi e Aforismi

Frasi e aforismi sulla piuma

Frasi e aforismi sulla piuma, scritti da Fabrizio Caramagna

In un mondo pieno di frenesia e arrivismo,
sono rimasti in pochi quelli che hanno la voglia di ascoltare il rumore di una piuma che cade.
(Fabrizio Caramagna)

Sere d’estate. Le lucciole brillano di meraviglia, le stelle si appoggiano al mondo come una piuma sul prato e le braccia si distendono e vanno in cerca di altre braccia
(Fabrizio Caramagna)

Mia mano, fatti piuma, fatti velame, fatti fruscio, e leggera impara a carezzare gli spigoli e le rughe delle realtà. Lo so che la tentazione di scorrere in cielo a cercare le nuvole è grande, ma se impari a toccare la scorza disadorna delle cose, la pelle ruvida delle persone, scoprirai che sotto quella superficie, a volte, si agitano colori impensati.
(Fabrizio Caramagna)

E quando ti allontani posso sentire come le piume aumentano di peso, come il cuscino si faccia pietra, come il silenzio si ingarbugli, come il disastro prenda forma nel buio.
(Fabrizio Caramagna)