Frasi e aforismi sul masochista e il masochismo

Frasi e aforismi sul masochista e il masochismo, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sulle ossessioni, Frasi e aforismi sul dolore e la sofferenza e Frasi e aforismi sulla distruzione.

**

Frasi e aforismi sul masochista e il masochismo

Non fare del male a un masochista è il piacere di un sadico.
(Fabrizio Caramagna)

Il masochista si fa del male perché in questo modo crede di aver saldato i conti con il male. Pensa che non ne riceverà più perché se lo è inferto da solo.
(Fabrizio Caramagna)

Per il masochista il farsi del male nasce anche dalla necessità di avere un nemico che si può controllare.
(Fabrizio Caramagna)

Il vero masochista sa trasformare ogni suo errore in disastro.
(Fabrizio Caramagna)

Il masoschista sa sempre come suggerire al boia la posizione più comoda per colpirlo.
(Fabrizio Caramagna)

“Se vuoi metterti contro di me fai pure. Così almeno siamo in due” disse il masochista.
(Fabrizio Caramagna)

Il masochista è sempre grato agli altri per l’aiuto che riceve nel coltivare la propria inferiorità.
(Fabrizio Caramagna)

Il masochista sottovaluta la capacità di sopravvalutare se stesso.
(Fabrizio Caramagna)

Il masochismo ha sempre un piano infallibile inclinato verso il precipizio.
(Fabrizio Caramagna)

Non sono tanto sicuro che quel partito non ce la possa fare a vincere le elezioni. Mai sottovalutare la capacità dei popoli di farsi del male.
(Fabrizio Caramagna)

Il bastone è la carota del masochista.
(Fabrizio Caramagna)

Volevano togliere al masochista tutte le sue disgrazie. Ma via! Di che sarebbe vissuto?
(Fabrizio Caramagna)

Nel masochista i sensi di colpa si manifestano con poteri sovrannaturali.
(Fabrizio Caramagna)

“Lasciami so barcollare da solo fino al prossimo precipizio” disse il masochista.
(Fabrizio Caramagna)

I masochisti sorvegliano le loro sofferenze come se fossero pecore: appena una si allontana dal gregge, mandano subito i cani della coscienza a riprenderla.
(Fabrizio Caramagna)

“Dolore, dimmi di sì e poi non andartene via, come l’ultima volta” disse il masochista.
(Fabrizio Caramagna)

“Ho scelto me come bersaglio e oggi miro dritto alla testa” disse il masochista.
(Fabrizio Caramagna)

“Scusa ora non posso, sto mettendo i nodi a questa giornata” disse il masochista.
(Fabrizio Caramagna)

“Vieni, ti faccio vedere come sono bravo a schivare la felicità” disse il masochista.
(Fabrizio Caramagna)

“Questo malessere è mio e me lo gestisco io, ovviamente male” disse il masochista.
(Fabrizio Caramagna)

Il masochista, prima di andare a letto, scrisse una nota su come ottenere i rimorsi.
(Fabrizio Caramagna)

Il masochismo di voler tradurre in realtà tutti i pensieri.
(Fabrizio Caramagna)

Avere una relazione complicata è umano.
Continuarla è masochismo.
(Fabrizio Caramagna)

C’è chi torna per vendetta, chi per nostalgia, chi per masochismo.
(Fabrizio Caramagna)

Testardaggine e masochismo, un’accoppiata dolente.
(Fabrizio Caramagna)

La felicità delle scale. La riservatezza delle porte. Il masochismo dei tetti. La meraviglia delle finestre.
(Fabrizio Caramagna)

Il denaro non fa la felicità, ma siccome è pieno di masochisti…
(Fabrizio Caramagna)

Il piacere del masochismo è pur sempre un piacere.
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.