Frasi e aforismi sul lavoro

Frasi e aforismi sul lavoro, il lavorare e i lavoratori, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sul mestiere, Frasi e aforismi sul successo, Frasi e aforismi sul fallimento e Frasi e aforismi sui ricchi e la ricchezza.

**

Frasi e aforismi sul lavoro e il lavorare

– Che lavoro fai? Io apro locali. E tu?
– Io apro prospettive.
(Fabrizio Caramagna)

La mia ombra, per arrotondare, fa anche l’ombra di un angelo. Svolge un doppio lavoro.
(Fabrizio Caramagna)

Quando ti chiedo che cosa fai nella vita, non voglio sapere che lavoro fai. Mi interessa sapere quanta bellezza hai vissuto, che cosa ti tiene sveglio la notte, che cosa ti fa sorridere quando nessuno ti guarda.
(Fabrizio Caramagna)

Io svolgo un lavoro che non mi vale alcuno stipendio, ma che qualcuno mi ha assegnato sin dalla mia più giovane età: vedere e sentire ogni cosa.
(Fabrizio Caramagna)

Che lavoro faccio? Tolgo macchie di conformismo dal cielo, erbacce di ovvietà dalle strade, vortici di grigio dai pregiudizi.
(Fabrizio Caramagna)

Lavora sempre.
La sua faccia è ormai un tutt’uno con la sua ventiquattrore…
(Fabrizio Caramagna)

Esistono due tipi di lavoro: quello che bisogna fare bene e quello che bisogna semplicemente fare. Ed è un errore cercare di fare bene il secondo. Verrebbe fuori un pessimo lavoro.
(Fabrizio Caramagna)

Rubare meriti, sottolineare errori, negare comprensione.
Ovvero le tre leggi del comportamento sul lavoro.
(Fabrizio Caramagna)

Un lavoro estenuante ma non appassionante è il peggior lavoro del mondo.
(Fabrizio Caramagna)

Scuola italiana. Si organizzano corsi accelerati di disoccupazione, di lavoro precario e sottopagato e di mancato rinnovo del contratto dopo mesi di sfruttamento lavorativo.
(Fabrizio Caramagna)

Il lavoro fa l’uomo. Fa l’uomo più dei genitori, più della terra dove è nato e cresciuto, forse persino più dei sogni che sogna.
(Fabrizio Caramagna)

Un lavoro dove l’utile non si distingue dal bello e dove è richiesta una lentezza, sovente raffinata, ha qualcosa in comune con l’arte.
(Fabrizio Caramagna)

Ma ci sarà qualcuno che di lavoro
trova il tempo per gli altri?
Che sa mettere le lancette in un modo
che, anche se non ha un solo momento per sé,
riesce a trovare attenzione e presenza per chi lo chiede?
(Fabrizio Caramagna)

Il telelavoro non è adatto a ogni tipo di mestiere. Per esempio, il manutentore delle strade ha distrutto oggi cinque computer a colpi di martello pneumatico.
(Fabrizio Caramagna)

La vita è un’officina, ci lavoro da anni
e conosco i pezzi buoni e quelli difettosi,
i trucchi da applicare e quelli da evitare.
Solo che con gli anni ci sono sempre più guasti
e le soluzioni scarseggiano.
Provo a cercare il congegno giusto,
la leva per sollevare il problema,
ma da ogni parte c’è sempre più caos,
olio e macchie pesanti mi circondano
dove prima c’era la leggerezza.
(Fabrizio Caramagna)

Non è vero che i bambini non lavorano.
I bambini sono tremendamente impegnati a diventare grandi.
E’ il lavoro più difficile della vita.
(Fabrizio Caramagna)

Il vero mistero della storia è perché alla fine tutti si rassegnino a lavorare per la felicità di pochi.
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *