Frasi e aforismi sulla discussione

Frasi e aforismi sulla discussione e il discutere, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sul dialogo, Frasi e aforismi sulla conversazione e Frasi e aforismi sul litigio.

**

Frasi e aforismi sulla discussione

Colui che discute con qualcuno che è al di sopra del suo livello culturale rimane un sciocco, e anche colui che discute con qualcuno che è al di sotto del suo livello culturale.
(Fabrizio Caramagna)

Come spiegare a taluni che non stanno confutando un’idea, ma cambiando argomento? Uno parla di mele e loro si fanno avanti in difesa delle fragole.
(Fabrizio Caramagna)

Non c’è discussione possibile con i fanatici delle fake news e del complotto: convertono qualsiasi eccezione in una regola generale.
(Fabrizio Caramagna)

Quelli di A vedono solo il lato della questione di A e non accettano il lato della questione di B. Quelli di B vedono solo il lato della questione di B e non accettano il lato della questione di A. Entrambi ignorano il resto delle lettere dell’alfabeto.
(Fabrizio Caramagna)

Il mio contributo a certe discussioni è starne fuori.
(Fabrizio Caramagna)

La gente discute molto più sui temi della politica che su quelli della fisica quantistica, perché per avere un’opinione sulla politica non è necessario sapere nulla.
(Fabrizio Caramagna)

“L’altro è peggio” non è un argomento ma il riconoscimento che non abbiamo argomenti.
(Fabrizio Caramagna)

Una cosa è avere tutto il diritto di dire quello che dici, un’altra cosa è sembrare uno sciocco quando lo dici.
(Fabrizio Caramagna)

Ci sono due approcci nella discussione. Il primo è “l’ho letto su internet” e “me lo ha detto mio cugino”.
Il secondo è studiare la materia con il dovuto distacco, scomporla nei suoi tanti elementi e poi trarne una conclusione personale e sensata.
(Fabrizio Caramagna)

Di politica e di calcio non si dovrebbe parlare se non vincolando la discussione a una scommessa. Se dici sciocchezze, paghi gli altri.
(Fabrizio Caramagna)

La cosa bella delle discussioni sul calcio è che ognuno ha le sue ragioni e nessuno ha “ragione”.
(Fabrizio Caramagna)

In una discussione condotta in modo serio non ci sono perdenti: chi perde vince, perché era dentro un errore e ne è uscito fuori. Chi vince non perde nulla, ha semplicemente sostenuto una teoria che si è dimostrata ancora una volta veritiera.
(Fabrizio Caramagna)

Chi si mette a discutere sulla bacheca di qualcun altro è come chi si infila in una rissa: non deve stupirsi se all’improvviso si prende una bottiglia in testa.
(Fabrizio Caramagna)

Se le discussioni sulla disonestà e la furbizia ci rendessero onesti, l’Italia sarebbe il paese più civico del mondo.
(Fabrizio Caramagna)

I valori sono cose che un tempo nessuno metteva in discussione. Oggi sono cose di cui non si discute più.
(Fabrizio Caramagna)

Ci mettiamo a scrivere che un opinione ci è indifferente e ne discutiamo per cento pagine.
(Fabrizio Caramagna)

Ci sono discussioni in cui non abbiamo voglia di combattere per le nostre idee. Appena ci accorgiamo che non collimano con quelle dell’altro, diciamo: “Sarà…”
(Fabrizio Caramagna)

Quando, dai due versanti della dscussione, significati opposti si aggrappano allo stesso termine, il dialogo sbanda.
(Fabrizio Caramagna)

L’inizio della discussione è sempre condizionato da un certo grado di divisione: la cosa è là, io sono qua; lui è lì, di fronte a me, io da qui lo osservo e giudico. Verrà superato solo se si riuscirà a capire il vizio da cui origina.
(Fabrizio Caramagna)

In tutte le discussioni salta fuori uno che dice “il problema vero è un altro”, poi quello che dice dopo non si capisce più.
(Fabrizio Caramagna)

Sei un fanatico estremista? Una metà ti sosterrà, l’altra metà ti attaccherà. Ma non pensarci proprio di discutere la tua tesi in modo scientifico: verrai attaccato dai fanatici di entrambe le parti.
(Fabrizio Caramagna)

Discussione.
Non avere pensato tutto ciò che si è detto, non aver detto tutto ciò che si è pensato, non aver pensato tutto ciò che si è pensato.
(Fabrizio Caramagna)

Nelle discussioni si spendono molte parole, se ne guadagnano poche.
(Fabrizio Caramagna)

Discussione accesa: quando cerchi di convincere qualcuno di ciò in cui non credi.
(Fabrizio Caramagna)

Nella discussione non lasciare spazio alle pause è una forma di prepotenza.
(Fabrizio Caramagna)

Nella discussione, “Come dicono tutti” maschera sempre un “Come tutti non dovrebbero dire”.
(Fabrizio Caramagna)

Numeri e dati concreti si confutano con numeri e dati concreti, non con i meme di Internet.
(Fabrizio Caramagna)

Chi alza la voce non ha contenuti da esporre, solo vuoti da coprire.
(Fabrizio Caramagna)

Le discussioni più contradditorie le teniamo con noi stessi.
(Fabrizio Caramagna)

Evita chi non dà importanza a una virgola. Ma fuggi da chi ne discute per troppo tempo.
(Fabrizio Caramagna)

In una famiglia ricominci sempre da capo, ogni volta è il giorno zero e devi ricostruire dopo discussioni e incomprensioni. Faticosissimo, stimolantissimo, stranissimo.
(Fabrizio Caramagna)

La bellezza di certe conversazioni. Si discute della profondità, di un dettaglio, di una frase, dei graffi della vita, tutto d’un fiato.
(Fabrizio Caramagna)

Le rivoluzioni: se ne discute molto e se ne fanno poche.
(Fabrizio Caramagna)

Le piazze hanno sempre avuto il potere di cambiare il mondo. Perché sono luogo di bellezza, di discussione, di rivoluzioni.
(Fabrizio Caramagna)

Alcuni teologi si misero a discutere in modo animato la questione se, al morire del corpo, muore anche l’ombra.
(Fabrizio Caramagna)

Certi suoni si sentono solo al mattino: i passi veloci che saltano i gradini delle scale, una saracinesca che si alza, una voce che discute al telefono, lo sportello di un auto.
(Fabrizio Caramagna)

“Maestro indiscusso” è un ossimoro. Un vero maestro si mette sempre in discussione.
(Fabrizio Caramagna)

Che voglia di essere un colore, entrare dentro il melograno e parlare con il rosso e il rubino
oppure finire in un quadro qualsiasi di Van Gogh a discutere con l’azzurro.
(Fabrizio Caramagna)

Migliaia di rondini sono venute a discutere al congresso dei poeti che si è tenuto questa settimana sotto la mia pelle.
(Fabrizio Caramagna)

Non si può avere una discussione seria con la morte. Essa vi toglie la parola nel momento in cui la discussione inizia a diventare approfondita.
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.