Frasi e aforismi sul solstizio d’inverno

Il buio e la luce, in perenne contrasto, risaltano soprattutto il giorno del solstizio d’inverno, quando il sole raggiunge la sua declinazione massima più lontana dalla terra nell’emisfero boreale. Il solstizio d’inverno segna l’inizio dell’inverno

Frasi e aforismi sul solstizio d’inverno e il primo giorno d’inverno, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sull’inverno, Frasi e aforismi sul Natale e Frasi e aforismi sul solstizio d’estate.

**

Frasi e aforismi sul solstizio d’inverno

Solstizio d’inverno. E’ il giorno più corto dell’anno.
La luce, per arrivare da un punto all’altro del giorno, fa degli esercizi di equilibrismo.
(Fabrizio Caramagna)

Sono finiti i giorni dell’autunno.
In fondo al corridoio si accende la prima candela dell’inverno.
(Fabrizio Caramagna)

Intanto si è fatto buio e sembra che questa volta l’inverno voglia fare sul serio.
I ricordi mi chiedono dell’estate e io non so che rispondere.
(Fabrizio Caramagna)

E comunque la notte è buia solo là fuori. Dentro casa, in un tuo abbraccio, fa tanta luce.
(Fabrizio Caramagna)

Il buio ammorbidisce i marciapiedi e mette a dormire le forme del giorno. C’è spazio solo per i passi lenti, i corpi sospesi, gli occhi che guardano le stelle.
(Fabrizio Caramagna)

Solstizio d’inverno.
Sembra che il mondo voglia dare le spalle alla luce.
I colori nascondono il loro volto.
La terra coltiva l’ombra
come se fosse l’unica cosa che cresce.
(Fabrizio Caramagna)

L’inverno che alita sui vetri per appannarli. La mano che strofina la superficie in cerca di chiarezza.
Fotografia di una lotta che si rinnova ogni stagione.
(Fabrizio Caramagna)

– Che hai?
(Paura del vuoto. Che diventi buio all’improvviso. Di inciampare e cadere. Di riaprire vecchie ferite)
– Nulla. Pensavo che è un altro inverno.
(Fabrizio Caramagna)

Dicembre. In quale pozzo misterioso
è finita tutta la luce dell’anno?
La corrente dei giorni si è prosciugata
e le mattine cadono subito nella notte.
Ma quando il mese sembra più sfinito e buio,
ecco il Natale, l’irrompere dell’eterno,
un getto di magia che rimette in moto le nostre vite.
(Fabrizio Caramagna)

Tu che mi fai dei sorrisi che sembra ancora estate, nonostante questa primo giorno d’inverno.
Io che mi avvicino al tuo collo e raccolgo attimi di felicità.
(Fabrizio Caramagna)

Ho calpestato le foglie secche di dicembre. Non c’era più nessuna canzone autunnale in esse.
(Fabrizio Caramagna)

Ma sì, vento, carezzami pure. Mancano pochi giorni a natale, c’è uno strano sole pallido e ho una tazza di caffè bollente che mi scalda le mani.
(Fabrizio Caramagna)

Solstizio d’inverno. La notte più lunga dell’anno. Fate in modo di viverla tutta. Leggendo. Dormendo, sognando, amando.
(Fabrizio Caramagna)

**

Le mie 8 frasi e poesie preferite sul Solstizio d’inverno e l’arrivo dell’inverno, di autori celebri e famosi

La vita del cristallo, l’architettura del fiocco di neve, il fuoco del gelo, l’anima del raggio di sole. La frizzante aria invernale è piena di queste cose.
(John Burroughs)

È nel momento più freddo dell’anno che il pino e il cipresso, ultimi a perdere le foglie, rivelano la loro tenacia.
(Confucio)

Le giornate sono brevi
Il sole una scintilla
stesa sottile tra
buio e buio.
(John Updike)

I giorni della malinconia sono arrivati,
i più tristi dell’anno, dei venti stridenti,
e dei boschi spogli e dei campi marroni e inariditi.
(William Cullen Bryant)

Come un fanciullo che da un lungo viaggio
stanco ritorna al paese natio,
e dorme e si riposa,
così tranquillo, placido e sereno
è l’inverno che torna.
(Tabukoku Ishikawa)

Ecco il mese di Posidone
comincia; e gonfiano d’acqua
le nubi e cupamente
le impetuose bufere rombano.
(Anacreonte)

Son questi i giorni che le Renne si amano
e nel suo sfarzo è la stella polare:
questo è l’obiettivo del Sole,
la Finlandia dell’anno.
(Emily Dickinson)

È arrivato il mio amante. L’inverno.
Con fragili piedi cammino sulla brina
(Glauce Baldovin)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.