Frasi e aforismi sul riflettere e la riflessione

Frasi e aforismi sul riflettere e la riflessione, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati si veda Frasi e aforismi sulla ragione, Frasi e aforismi sull’idea e Frasi e aforismi sulla fantasia e l’immaginazione.

**

Frasi e aforismi sul riflettere e la riflessione

Riflettete. Magari non capirete, ma vi sentirete più luminosi.
(Fabrizio Caramagna)

Più rifletti e meno sarai invaso dal buio dell’ignoranza.
(Fabrizio Caramagna)

Mi sento sempre sovrappenso.
(Fabrizio Caramagna)

Alcuni non ragionano, hanno solo corde vocali che emettono suoni che somigliano a ragionamenti.
(Fabrizio Caramagna)

Ci sono persone in cui camminare, bere e riflettere mettono in moto gli stessi muscoli.
(Fabrizio Caramagna)

Per riflettere ci vuole il cervello, per citare l’ultima analisi letta su internet basta un po’ di memoria.
(Fabrizio Caramagna)

Pensate se tutti i 7 miliardi di persone al mondo pensassero! Che energia di riflessioni e ragionamenti. E i manipolatori dovrebbero cercare un altro lavoro.
(Fabrizio Caramagna)

Nella nostra epoca è tutto così veloce che ogni fatto ci impone reazioni immediate e non ci lascia il tempo per le riflessioni.
(Fabrizio Caramagna)

Una riflessione deve sempre essere agganciata a un’altra riflessione, altrimenti muore di solitudine
(Fabrizio Caramagna)

Certe riflessioni sono così seducenti che si dimentica che sono false.
(Fabrizio Caramagna)

Quello delle idee e delle riflessioni è il mercato di seconda mano più grande al mondo.
(Fabrizio Caramagna)

Riflettere, è pensare a ciò che si pensa.
(Fabrizio Caramagna)

La riflessione è l’intervallo che metto tra il mio impulso e la scelta.
(Fabrizio Caramagna)

Riflessioni… o solo riflessi diversi di me?
(Fabrizio Caramagna)

Difende le sue riflessioni sbagliate con un cuore così giusto che verrebbe da credere al valore della sua causa.
(Fabrizio Caramagna)

Come esentarsi dalla malinconia della riflessione senza privarsi delle gioie profonde della introspezione?
(Fabrizio Caramagna)

A volte abbiamo la necessità della solitudine, di un vuoto da lasciare nudo per riflettere, di pareti da concedere ai graffi della nostra amarezza.
(Fabrizio Caramagna)

Nel pensiero e nelle riflessioni contemporanee domina sempre più la “simplissità”. Cioè la riduzione del complesso a semplice.
(Fabrizio Caramagna)

Ha molte idee ma vive solo con quelle che non lo fanno riflettere.
(Fabrizio Caramagna)

Il mondo. Un terzo vive senza riflettere a fianco di due altri terzi che vivono senza mangiare.
(Fabrizio Caramagna)

Un giudizio è sovente una scorciatoia nel processo di riflessione.
(Fabrizio Caramagna)

Fermarsi ad ammirare un lago e riflettere, e lontano un mondo sconosciuto che corre, si agita, sale sui piedistalli e urla.
Ascoltare e basta, e all’improvviso sapere che la pace del lago ha lo stesso silenzio della tua anima.
(Fabrizio Caramagna)

Pensieri e riflessioni che fluiscono. Senza meta, senza fretta. Hanno la voce dell’acqua che scorre libera.
(Fabrizio Caramagna)

Siamo giovani, barcolliamo ancora per strade inesplorate e la nostra età non ci dà la calma di riflettere. Non conosciamo ancora la formula della equilibrio, e soltanto il tempo potrà placare i nostri meravigliosi arabeschi.
(Fabrizio Caramagna)

Si scrive per comunicare l’essenza di una riflessione. O si scrive per comprendere che non si riuscirà mai a comprendere il mondo.
(Fabrizio Caramagna)

Tutto è fatto per riflettere. Anche se non ne cogli subito il senso. Come quando comprendi una canzone solo dopo averla ascoltata per mesi.
(Fabrizio Caramagna)

Riflettere con chiarezza è parlare chiaramente con se stessi.
(Fabrizio Caramagna)

Da una forma leggera e felice di fatica si riceve talvolta un modo di riflettere più intenso.
(Fabrizio Caramagna)

A volte, più che riflettere, è produrre paranoie di alta qualità.
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.