Frasi e aforismi sull’idea

Frasi e aforismi sull’idea, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sulla creatività, Frasi e aforismi sulla fantasia e l’immaginazione, Frasi e aforismi sulla conoscenza e il sapere e Frasi e aforismi sulla mente.

**

Frasi e aforismi sull’idea

Le idee sono come le farfalle. È più importante vederle volare e perdersi in lontananza che vederle rigide dentro una scatola.
(Fabrizio Caramagna)

Cos’è la passione? Un’emozione che si appiccica a un’idea e prende il volo.
(Fabrizio Caramagna)

Cambiare idea è persino salutare. E’ invece riprovevole lasciarla indifesa.
(Fabrizio Caramagna)

Ci sono idee che ci attraversano come frecce e idee che ci irrigano come corsi d’acqua.
(Fabrizio Caramagna)

Ci sono persone che entrano nella tua vita per farti felice e altre per cambiare la tua idea di felicità. E non è la stessa cosa.
(Fabrizio Caramagna)

Le sue idee e i suoi occhi intelligenti erano il più bel corpo che si potesse desiderare.
(Fabrizio Caramagna)

“Non credo che sia una buona idea” è il modo in cui sono iniziati i sogni migliori.
(Fabrizio Caramagna)

Le buone idee non hanno età, hanno solo avvenire.
(Fabrizio Caramagna)

Un’idea deve sempre essere agganciata a un’altra idea, altrimenti muore di solitudine
(Fabrizio Caramagna)

Si vede subito chi s’incendia per un’idea e chi invece segue le strade del grigio.
Fabrizio Caramagna)

Fiume in piena di idee. La testa mi scoppia come se le tempie fossero margini da valicare.
(Fabrizio Caramagna)

Finché sono aperte le entrate e le uscite un’idea è viva.
(Fabrizio Caramagna)

L’artista. Solo nell’idea che scalcia e si agita tra le pareti della sua mente si sente vivo.
(Fabrizio Caramagna)

I nessi inventano le proprie strade come fanno gli uccelli in cielo.
(Fabrizio Caramagna)

Certe idee sono così seducenti che si dimentica che sono false.
(Fabrizio Caramagna)

Un’idea sbagliata: nessuno sa perseguirla fino in fondo come un testardo.
Un’idea giusta: nessuno sa pervertirla fino in fondo come un pigro.
(Fabrizio Caramagna)

Le grandi idee non sono quasi mai confutate, ma sono spesso superate.
(Fabrizio Caramagna)

Abbiamo tutti delle idee. E tuttavia è ancora più necessario è avere il coraggio delle proprie idee.
(Fabrizio Caramagna)

Chissà dove saremmo oggi se invece di innamorarci di una manciata di ricordi avessimo preferito una nuova idea.
(Fabrizio Caramagna)

Quello delle idee e dei pensieri è il mercato di seconda mano più grande al mondo.
(Fabrizio Caramagna)

Le idee sbagliate sono contagiose. E non esiste medicina o vaccino.
(Fabrizio Caramagna)

Meno idee si hanno e meno si è disposti a cambiarle.
(Fabrizio Caramagna)

C’è gente che non cambia idea neppure dall’analista.
(Fabrizio Caramagna)

Molti imparano le lingue per sostenere con parole diverse le proprie idee sbagliate.
(Fabrizio Caramagna)

Un’idea che, per farsi notare, si fa un selfie non è una grande idea.
(Fabrizio Caramagna)

Il pensiero non inventa nuove idee ma collega in modo diverso quelle già esistenti.
E’ un meccanismo che non inventa il fiume, ma costruisce nuovi ponti.
(Fabrizio Caramagna)

E’ un tempo dove si consuma tutto rapidamente, come dominasse una voracità che distrugge.
Si consumano non solo oggetti, ma anche idee. Quanto dura un pensiero su internet? Neanche una giornata.
E i sentimenti? Basta un clic e si rescinde un legame che durava anni.
(Fabrizio Caramagna)

La noia: quando lo scambio di idee tra mente e realtà o tra mente e immaginazione non è proficuo.
(Fabrizio Caramagna)

La maggior parte delle persone sono l’immagine del proprio corpo.
Solo alcune sono l’idea della propria anima.
(Fabrizio Caramagna)

Ci vorrebbe un aereo; di quelli che prendi a caso e ti ritrovi chissà dove, con chissà chi, lontano
dal tuo orizzonte, a mettere radici in una nuova idea di te stesso.
(Fabrizio Caramagna)

Oggi ho chiesto all’idea che ho di te di fuggire con me sotto una cascata di glicini.
(Fabrizio Caramagna)

Perché in tutti i miei discorsi tra me e la mia idea di me, si infila sempre l’idea di te?
(Fabrizio Caramagna)

Oggi la primavera sparge tutti i suoi colori e i suoi odori e i suoi semi.
E tu mi sei sembrata quasi vera.
Quasi possibile.
Un po’ meno idea.
(Fabrizio Caramagna)

Quante parole sprechiamo per descrivere un amore.
Non c’è nessuna altra idea per cui sprechiamo così tante parole.
Eppure ogni volta ci piace parlarne, ci piace scriverne. Usiamo milioni di parole per parlare
d’amore e ancora non siamo riusciti a capire l’amore.
(Fabrizio Caramagna)

E’ un tempo dove si consuma tutto rapidamente, come dominasse una voracità che distrugge.
Si consumano non solo oggetti, ma anche idee. Quanto dura un pensiero su internet? Neanche una
giornata.
E i sentimenti? Basta un clic e si rescinde un legame che durava anni.
(Fabrizio Caramagna)

I credenti e gli atei adoperano gli stessi mattoni, per dimostrare le loro idee: usano le parole. E le parole
non sono né vere né false. Descrivono solo se stesse, ma non Dio. Così non si è ancora potuto sapere
chi ha ragione.
(Fabrizio Caramagna)

L’idea volò per un istante vicino alla sua testa e non trovando spazio ove posarsi se ne fuggì con le sue
ali trasparenti alla ricerca di una testa meno chiusa.
(Fabrizio Caramagna)

Il suo cervello contiene solo due idee. Sono così opposte nei loro contenuti che una teoria cospirazionista si è inserita tra di loro.
(Fabrizio Caramagna)

L’idea del suicidio si scavò un cammino in lui, attraversò il cuore e i polmoni e finì in un manoscritto
senza aver leso alcun organo essenziale.
(Fabrizio Caramagna)

Le idee: più sono confuse e più danno entusiasmo ai giovani.
(Fabrizio Caramagna)

Quando esisterà, al modo dei correttori ortografici, un correttore che sottolinearà nei nostri scritti tutte le idee e le formulazioni banali, scopriremo con grande dispetto che persino i nostri pensieri più incongrui
sono stati segnati in rosso.
(Fabrizio Caramagna)

Difende le sue idee false con un cuore così giusto che verrebbe da credere al valore della sua causa.
(Fabrizio Caramagna)

Mi espose le sue idee, che non erano le sue, e a un esame più attento, non erano neanche idee.
(Fabrizio Caramagna)

Ci vuole tempo per riconoscere che un’idea è falsa, ma un’emozione falsa grida la sua falsità in pochi istanti.
(Fabrizio Caramagna)

L’idea perde valore di fronte alla parola che la descrive, come un Dio che si è fatto uomo.
(Fabrizio Caramagna)

Ci sono delle idee nuove come dei laghi appena scoperti. Bisogna gettare la canna da pesca per sapere se sono pescosi.
(Fabrizio Caramagna)

Alla piattezza delle chiacchiere preferisco un dialogo fatto di tenui fantasie, piccoli sfoghi, complicità
impreviste, delineamenti di ipotesi, idee sottili che cercano uno spazio nelle parole, screzi incoerenti che
poi si risolvono in sorrisi, corse nel prato e altri segreti ancora.
(Fabrizio Caramagna)

Un’idea diventa nostra quando l’occasione ci introduce nella sua stanza, il ragionamento ci fa aderire alla sua verità e il suo viso prende il nostro colore.
(Fabrizio Caramagna)

C’è un ambito in cui l’economia di mercato è senz’altro superiore all’economia di Stato: quella delle idee.
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.