Frasi e aforismi sull’incapacità e gli incapaci

Frasi e aforismi sull’incapacità e gli incapaci, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sulla competenza e l’incompetenza, Frasi e aforismi sul merito, Frasi e aforismi sul lavoro e Frasi e aforismi sul talento.

**

Frasi e aforismi sull’incapacità

Esistono persone peggiori degli incapaci: sono quelli capaci di tutto.
(Fabrizio Caramagna)

Incapacità e menefreghismo, come è facile trovarle sul posto di lavoro!
(Fabrizio Caramagna)

Quando osservo il successo di alcuni incapaci penso che al mondo c’è speranza per tutti, tranne che per il mondo stesso.
(Fabrizio Caramagna)

Sul lavoro quelli pagati poco sistemano i danni e l’incapacità di quelli pagati tanto.
(Fabrizio Caramagna)

Sulle liste di proscrizione trovi sempre la gente competente,
mentre quella degna di un ceffone figura nei comitati d’onore.
(Fabrizio Caramagna)

Mai sottovalutare la testardaggine di un incapace.
(Fabrizio Caramagna)

Quanta capacità mette l’incapacità nel complicare tutto.
(Fabrizio Caramagna)

L’incapacità di una persona a trasformarsi in presenza si chiama disinteresse: non dategli altri nomi.
(Fabrizio Caramagna)

Così abili ad argomentare, così incapaci di entrare in empatia con l’altro.
(Fabrizio Caramagna)

Guardare serie tv sul divano ed essere capaci di rendere luminosi dei pavimenti sporchi. Solo questo siamo capaci a fare nelle nostre case?
(Fabrizio Caramagna)

La presenza sempre più insistente d’immagini, denota quanto sia ormai largamente diffusa una pericolosa e allarmante incapacità verbale.
(Fabrizio Caramagna)

Incapace di restare fedele a uno, né capace di tradirlo con un altro, lei restò impietrita come un’ape intrappolata nel suo miele, che non può sperare più nulla dalle sue ali.
(Fabrizio Caramagna)

Il limite più grande, queste mie braccia. Incapaci di sfidare lo spazio e la distanza.
Inermi, lungo i fianchi, non riescono a raggiungerti.
Sanno solo sognare la tua pelle.
(Fabrizio Caramagna)

La depressione toglie luce al presente, lo rattrappisce, immiserendolo dentro occhi che, per manifesta incapacità, non hanno più la forza di guardare avanti.
(Fabrizio Caramagna)

Alcune questioni sembrano inintelleggibili perché siamo incapaci di spiegarle, anche se le capiamo. Il linguaggio non riesce stare dietro alla comprensione.
(Fabrizio Caramagna)

A differenza dei classici, gli scrittori contemporanei sono incapaci di una visione unitaria: devono finire nel dettaglio, nell’estremo, nell’inutile per inventare qualcosa.
(Fabrizio Caramagna)

La creazione della polemica è l’illusione dell’intellettuale incapace di creare altrimenti.
(Fabrizio Caramagna)

Si rendeva perfettamente conto del suo comportamento ridicolo, ma era incapace di modificarlo. Questo ridicolo era in lui, probabilmente era ciò che aveva di più vero nella sua personalità.
(Fabrizio Caramagna)

I tuoi occhi appena svegli e incapaci di dire no ai desideri sotto un cielo che ci mette i battiti del cuore dovunque.
(Fabrizio Caramagna)

Il sorriso è il modo con cui la bocca ammette la propria incapacità di trattenere la bellezza.
(Fabrizio Caramagna)

Il paradosso di certe seduzioni è che diventiamo più seducenti quando ci mettiamo nella condizione di chi è incapace di sedurre.
(Fabrizio Caramagna)

Non è mai brutto un viso che parla con il cuore ed è incapace di mentire.
(Fabrizio Caramagna)

Molti sanno accenderla, ma non tutti sono capaci di prendersi cura di una candela.
(Fabrizio Caramagna)

L’impotenza del faro incapace di gettare più luce sugli scogli che assistono al nostro naufragio.
(Fabrizio Caramagna)

Eppure per qualcuno le stelle sono semi che luccicano nell’universo senza mai riuscire a germogliare, occhi bellissimi ma incapaci di abbracciare.
(Fabrizio Caramagna)

Siamo incapaci di calcolare la quantità di volte che ripetiamo in pubblico lo stesso aneddoto, rivendicando la pretesa di essere originali.
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.