Frasi e aforismi sulla frenesia

Frasi e aforismi sulla frenesia e la vita frenetica, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sulla fretta, Frasi e aforismi sull’urgenza e Frasi e aforismi sull’ansia.

**

Frasi e aforismi sulla frenesia

La saggezza sospende la frenesia e ti ricorda che il mondo gira anche senza i tuoi salti mortali.
(Fabrizio Caramagna)

Esiste un momento della sera in cui la frenesia della vita si consuma e il cielo stellato inizia a raccontare.
(Fabrizio Caramagna)

In un mondo pieno di frenesia e arrivismo,
sono rimasti in pochi quelli che hanno la voglia di ascoltare il rumore di una piuma che cade.
(Fabrizio Caramagna)

Ode all’ozio che butta via tossine, inutilità, paura di non farcela e mille altre frenesie.
(Fabrizio Caramagna)

Frenesia, ora ci mettiamo a tavolino e parliamo, perché hai davvero passato il limite.
(Fabrizio Caramagna)

La frenesia racconta il nostro modo di riorganizzare il mondo, quando ci sfugge di mano.
(Fabrizio Caramagna)

Le pause sembrano essere diventate una questione marginale, perché tutti vivono nella frenesia. Dovrebbe esserci più amore e più attenzione per le pause.
(Fabrizio Caramagna)

E tutta una frenesia senza rapidità, un volare sbattendo contro il soffitto, un agire senza fare nulla.
(Fabrizio Caramagna)

Quando vedo tutta questa frenesia che scorre, io mi fermo e guardo il mare.
(Fabrizio Caramagna)

Nei negozi a natale c’è da comprare di tutto e la gente si fa prendere dalla frenesia degli acquisti. Ma la luce dell’anima, nessuno la vende, nessuno la può comprare, neanche i più ricchi, anche adesso che si può comprare tutto.
(Fabrizio Caramagna)

Qualcosa che fermi questa frenesia del nuovo
che impedisce alle persone di restare.
(Fabrizio Caramagna)

È un mondo così frenetico che basta che giri l’angolo e ti hanno già dimenticato.
(Fabrizio Caramagna)

Questa frenesia del cambiare gli altri senza mai cambiare se stessi.
(Fabrizio Caramagna)

Rinunciare alla frenesia.
Camminare invece di correre,
respirare invece di ansimare,
parlare invece di gridare,
esserci invece di sparire.
(Fabrizio Caramagna)

Non sempre accontentarsi implica mettersi dalla parte del poco e del mediocre.
A volte è la semplice voglia di gustare il risultato, senza l’insana frenesia d’assaltare perpetuamente il futuro.
(Fabrizio Caramagna)

Se appoggi l’orecchio a uno smartphone, sentirai la frenesia di miliardi di dita che pigiano tasti virtuali a raffica, scrivendo e leggendo messaggi.
(Fabrizio Caramagna)

Anche il ritmo divano-frigo, frigo-divano, è diventato frenetico.
(Fabrizio Caramagna)

E’ l’epoca cui tutto accade in poco tempo perché l’attenzione, il corpo e la mente non sono in grado di contenere tanta frenesia.
(Fabrizio Caramagna)

Su internet scorre tutto veloce e frenetico, e poi ci sono io che ho ancora il modem 64k!
(Fabrizio Caramagna)

Una volta il tempo era prezioso e rispettato, ora solo è frenetico e in vendita.
(Fabrizio Caramagna)

La supponenza e la sua innata frenesia di manifestarsi prima di qualsiasi altra virtù.
(Fabrizio Caramagna)

La frenesia dello scrivere dovrebbe estendersi parallelamente al gusto di leggere.
(Fabrizio Caramagna)

Le scale scese di corsa. I gradini saltati. La frizione della mano sul citofono. Il portone che si apre. Io che ti bacio. Ci sono gesti che raccontano la frenesia. Quella bella.
(Fabrizio Caramagna)

Un viaggio ha la frenesia di ciò che si deve fare e la calma di ciò che si può fare.
(Fabrizio Caramagna)

Quella sensazione che è un miscuglio di gioia, ansia, frenesia, tormento.
Quella che precede una vigilia importante.
(Fabrizio Caramagna)

Passata una certa età, sembra impossibile vivere dentro la durata – quella per esempio che segnava le nostre interminabili vacanze di bambini. Il tempo perde la sua luminosità e la sua lentezza, è un tempo nervoso, fatto di scadenza e impegni, in cui l’inizio e la fine sono due punti di uno stesso lampo fugace. Dopo una certa età noi del tempo viviamo solo la sua frenesia.
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.