Frasi e aforismi sulle coccole

Frasi e aforismi sulle coccole e il coccolarsi, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sull’abbraccio e l’abbracciarsi, Frasi e aforismi sulle carezze, Frasi e aforismi sullo stringere e Frasi e aforismi sul bacio.

**

Frasi e aforismi sulle coccole

Alcuni coccole sono così magiche. Sembrano fatte di luce, non di braccia.
(Fabrizio Caramagna)

Tutte questi pensieri in disordine quando basterebbe riporli dentro delle coccole per dare loro un senso.
(Fabrizio Caramagna)

Mi piacciono quelle persone che ti offrono un abbraccio come se fosse un mezzo di trasporto e al tempo stesso una casa.
(Fabrizio Caramagna)

Ho delle coccole dentro cui stanno comodi tutti i tuoi dubbi e i tuoi smarrimenti, vuoi provarle?
(Fabrizio Caramagna)

Le coccole di lei. E quel suo profumo che mi fa respirare l’amore.
(Fabrizio Caramagna)

Il mondo è vasto migliaia di chilometri, l’universo è infinito,
ma tutto quello di cui ho bisogno stasera è un piccolo spazio tra il mio petto e la tua spalla, dove la testa possa adagiarsi,
dove io possa ascoltare questo nostro amore che respira calmo.
(Fabrizio Caramagna)

Carezzare la pelle di un’altra persona non è solo fare una passeggiata con le dita: è sentire ciò che l’altro ha vissuto, è entrare dentro le sue vene e sentire tutti i fiumi e i cieli della sua vita.
(Fabrizio Caramagna)

La coccola non è qualcosa, è quando: quando lo sguardo riconosce, quando la voce dà un nome, quando le mani toccano altre mani.
(Fabrizio Caramagna)

Vorrei con la mia mano fare tutte le strade della tua schiena,
scoprire una deviazione imprevista,
trovare un angolo segreto che nessuno ha ancora toccato.
(Fabrizio Caramagna)

Meritiamo tutti una sorpresa e un batticuore, un cielo da inseguire, il soffio di un vento leggero e un abbraccio che non ti aspetti.
(Fabrizio Caramagna)

Le coccole degne di questo nome hanno bisogno del loro tempo. Né rapide né svogliate, esse oscillano tra il tocco che incanta e lo sguardo che si illumina.
(Fabrizio Caramagna)

Quando ti abbraccio, tengo la mia testa accanto alla tua come per farle prendere luce. E poi domande e risposte. Che profumo hai, che cosa pensi, quando, dove. E pian piano tra le mie braccia e le tue spalle si crea uno spazio morbido, invisibile. Non vorrei mai lasciarlo quello spazio. Ci si sente protetti, coccolati e compresi.
(Fabrizio Caramagna)

Le coccole sono dei venti
che hanno viaggiato nelle tempeste e ora cercano la pace.
Il mio Maestrale si intreccia con il tuo Zefiro.
Non cerca più l’onda alta o la nuvola nera di pioggia,
ma la sicurezza di uno spazio intimo.

E comunque la notte è buia solo là fuori. Dentro casa, tra le tue coccole, c’è tanta luce.
(Fabrizio Caramagna)

Una giornata di pioggia è la strada più rapida per farsi le coccole.
(Fabrizio Caramagna)

Se ci si abbraccia, se ci si fanno le coccole,
è perché l’anima sente
che l’unica forma possibile
per aderire a un’altra anima
è in quel corpo caldo,
in quella resistenza a separarsi,
in quell’uno e uno che fa due
e in quel due che è misteriosamente tutto.
(Fabrizio Caramagna)

Che ne sai di quelli che avrebbero voglia di una coccola, di una parola di conforto, di quelli che in certi instanti avrebbero bisogno di tutto il bene del mondo, ma stanno zitti , ed è come se non esistessero.
(Fabrizio Caramagna)

Quando il mio cane mi guarda e sembra chiedermi: “Perché non ti rendi conto che essere umano è così fantastico?”. E poi mi riempie di coccole.
(Fabrizio Caramagna)

E comunque la doccia che ti carezza e ti fa le coccole è da considerarsi un gesto d’amore tra i più sinceri da parte di casa tua.
(Fabrizio Caramagna)

Se mi cerchi sono qui, con un libro in mano, accoccolato tra un sogno ed un sorridimi.
(Fabrizio Caramagna)

“Sto praticando una sessione di coccole con il gatto” vale come scusa per non uscire?
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.