Frasi e aforismi sui castelli in aria

Frasi e aforismi sui castelli in aria, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sul castello, Frasi e aforismi sui sogni, Frasi e aforismi sulla fantasia e l’immaginazione e Frasi e aforismi sulle nuvole.

**

Frasi e aforismi sui castelli in aria

Puoi sentirti un re anche dentro un castello in aria, se sai parlare al vento.
(Fabrizio Caramagna)

Ho un castello in aria. Fragile e delicato. Se c’è il vento giusto, ti invito a vedere tutti i miei sogni a occhi aperti.
(Fabrizio Caramagna)

Al mio via buttiamoci giù da una mongolfiera, accarezziamo un aquilone, sfioriamo un castello in aria e scivoliamo su un arcobaleno.
(Fabrizio Caramagna)

Esci con me?
Potremmo sederci in un bar, ordinare un paio di idee e due caffè. Scambiarci quattro meraviglie e dieci sogni, per provarne di nuovi.
Oppure potremmo sederci sul bordo di una sera. A costruire castelli per aria o immaginarci come palloncini che si fanno portare dalla notte.
(Fabrizio Caramagna)

Di notte i castelli in aria vengono meglio. Forse perché hanno la luce delle stelle che li illumina.
(Fabrizio Caramagna)

Aprirò una biblioteca proibita nell’ala ovest del mio castello. Ci terrò i ricordi più belli da sfogliare e copertine azzurre come il mare.
(Fabrizio Caramagna)

Tutto bene. Sono solo inciampato nel fossato pieno di coccodrilli del mio castello per aria.
(Fabrizio Caramagna)

Lei è una principessa eterea, vive in un castello in aria.
Ha ali di cristallo e un sottile corpo di colore ultraterreno.
Mangia ciliegie e immagina ogni giorno nuovi amori.
(Fabrizio Caramagna)

Ho bisogno di sapere dove nascondi i tuoi castelli per aria. Fammi vedere la stanza dove conservi la mappa delle cose che non esistono, indicami dove sono i giardini degli unicorni e mostrami come ti prendi cura dei girasoli e li fai crescere fino alla luna.
(Fabrizio Caramagna)

Chissà se gli extraterrestri guardano la luna con malinconia.
Chissà se le loro lacrime hanno il sapore del sale e i castelli in aria sono così poco provvisori e pratici.
Chissà se anche loro sentono il bisogno di distendersi sul prato e sentirsi amati
(Fabrizio Caramagna)

Non era il principe azzurro delle fiabe. A volte cercava di esserlo, ma a me piaceva di più quando mostrava i suoi castelli immaginari, instabili e imperfetti, quando rivelava le sue cicatrici sotto il mantello scolorito.
(Fabrizio Caramagna)

Di notte incontri i manovratori di ruote panoramiche, i disegnatori di ventagli, i costruttori di castelli in aria.
(Fabrizio Caramagna)

Affronto le cose con più maturità, ma la testa appoggiata ai castelli per aria ci sta sempre.
(Fabrizio Caramagna)

Aveva perso ogni contatto con la realtà.
Viveva in una bolla di sapone su una torre d’avorio dentro un castello in aria posto sotto una campana di vetro.
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.