Frasi e aforismi sull’hotel e l’albergo

Frasi e aforismi sull’hotel e l’albergo, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sul viaggio e il viaggiare, Frasi e aforismi sulla stanza e Frasi e aforismi sull’ospitalità.

**

Frasi e aforismi sull’hotel e l’albergo

La prima notte in albergo i mobili, i tappeti e le tende non smettono di guardarti con distacco, nonostante tu affidi i tuoi beni più preziosi – il portafoglio, la macchina fotografica, il cellulare – alla protezione del comodino. Ci vogliono diversi giorni nella stessa stanza per sentirsi finalmente accolti.
(Fabrizio Caramagna)

L’ultimo sguardo prima di lasciare una camera d’albergo è dedicato dall’ospite a se stesso. Si assicura coscienziosamente che nulla dei suoi oggetti sia perso. Apre le ante dell’armadio. Guarda dentro i cassetti. Controlla gli opuscoli informativi sul tavolo. Infila la mano sotto il copriletto e le lenzuola elasticizzati.
In realtà non sta cercando frammenti di se stesso. Spera di trovare il segreto di qualcosa, una rivelazione sull’universo che dia senso al suo viaggio.
(Fabrizio Caramagna)

In albergo, dopo una certa ora, dietro le pareti di carta velina, i vicini di stanza alzano la voce, aumentano il volume della televisione, parlano, sospirano, gridano.
Aspettano che io mi metta sotto le coperte e spenga la luce per farsi sentire. Cercano qualcuno con cui condividere la loro solitudine.
(Fabrizio Caramagna)

Gli hotel iniziano con la H muta. Ma quanto sono rumorosi gli ospiti nelle loro stanze.
(Fabrizio Caramagna)

Che l’hotel abbia due o cinque stelle, i vicini che fanno sesso tutta la notte sono un pericolo sempre in agguato.
(Fabrizio Caramagna)

Ci sono persone che per tutta la vita pagano l’hotel a giornata. Per essere libere. Ma poi non cambiano mai di camera.
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.