Frasi e aforismi sulla stanza

Frasi e aforismi sulla stanza, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sulla finestra e Frasi e aforismi sulla casa.

**

Frasi e aforismi sulla stanza

La mia stanza preferita è fatta di cielo e di vento. E di orizzonti che hanno il colore di certe felicità segrete.
(Fabrizio Caramagna)

Dentro di me c’è una stanza segreta dove suona soltanto la tua musica.
(Fabrizio Caramagna)

Ho aperto la finestra a quel cielo azzurro di mille mattine fa.
E la stanza si è riempita di una luce mai vista.
(Fabrizio Caramagna)

Un giorno sceglierò una stanza piccola, e la pitturerò con tutte le gradazioni del cielo. E il sole entrerà dalla finestra a vedere lo spettacolo.
(Fabrizio Caramagna)

La luce polverosa che trapassa le stanze, che apre porte segrete.
E tu metti per un attimo le speranze sul davanzale a guardare il mondo.
(Fabrizio Caramagna)

Entrare in ogni stanza come fa la luce, silenziosamente e senza essere notata, ma prendendo possesso di tutto.
(Fabrizio Caramagna)

Mi chiami Amore da un’altra stanza. Mi racconti una cosa. Ti sento muoverti. La bellezza delle distanze che non esistono più, degli spazi che hanno trovato il loro centro.
(Fabrizio Caramagna)

Quando afferri le mie dita, una ad una, lentamente, per stringerle alle tue, la stanza perde la sua forma, si scioglie e si trasforma in un brivido sul collo.
(Fabrizio Caramagna)

Dentro di me ci sono delle stanze piene di buio e altre inondate di luce, corridoi incerti e finestre piene di stupore, e tu sei la prima persona a cui dono la mappa.
(Fabrizio Caramagna)

Se una persona ha davvero voglia, scopre i tuoi passaggi segreti, ignora le porte chiuse, supera le camere vuote, lascia perdere le scale senza uscita, giunge nell’angolo più inaccessibile e luminoso di te.
(Fabrizio Caramagna)

Almeno una volta nella vita bisogna amare una persona timida e solitaria. E’ come entrare in una stanza segreta dove c’è un tesoro che nessuno conosce.
(Fabrizio Caramagna)

Ho una stanza convinta di essere cielo, orizzonte e strada che porta al mare.
Per il resto tutto bene, qui in quarantena.
(Fabrizio Caramagna)

Questi muri.
Che in silenzio separano stanze e segreti. Che proteggono vite. Che sorreggono case.
Chissà se, almeno una volta, hanno avuto voglia di sentirsi liberi e correre nel mondo.
(Fabrizio Caramagna)

Al centro del mio labirinto, ho la stanza del maestrale. Vuoi venire a vederla?
(Fabrizio Caramagna)

Mantieni due stanze nel tuo cuore: una per l’indimenticabile e l’altra per l’inimmaginabile.
(Fabrizio Caramagna)

Di te conservo ogni cosa, ma in una stanza del cuore dove non sono più costretto a entrare.
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *