Frasi e aforismi sull’ingenuità

Frasi e aforismi sull’ingenuità, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sulla timidezza, Frasi e aforismi sulla purezza e Frasi e aforismi sui bambini.

**

Frasi e aforismi sull’ingenuità

L’ingenuità è qualche volta il sentimento di una purezza che non abbiamo mai avuto.
(Fabrizio Caramagna)

I sognatori, i romantici, gli ingenui, gli idealisti, quelli che indicano le stelle col dito, che ridono e piangono forte, che ti guardano negli occhi e parlano con il cuore aperto.
Li stiamo perdendo a uno a uno. Li stiamo sostituendo con persone arroganti, con egocentrici vanitosi, con autocompiaciuti professori di cinismo.
(Fabrizio Caramagna)

L’ingenuità, dea dalla carnagione candida, si scontra con la furbizia, dea astuta e ingannevole. Si guardano e si studiano, la dea ingenuità è così bella, ma la dea furbizia, dagli occhi languidi, conosce i trucchi e vince sempre.
(Fabrizio Caramagna)

Gli ottimisti credono che un giorno ci si risveglierà e andrà tutto bene. I realisti che quando ci si risveglierà, sarà tutto come prima. I pessimisti che andrà tutto male. Gli ingenui non sanno che stanno dormendo.
(Fabrizio Caramagna)

Ricordi la prima volta che hai detto “non rifarò più questo errore”, come eri fresco e ingenuo?
(Fabrizio Caramagna)

L’incolpevole noncuranza, l’avventatezza, l’ingenuità e la spensieratezza. La beata i. della parola “ragazzi.”.
(Fabrizio Caramagna)

Lo sfruttamento dell’ingenuità umana, è l’infinito alla portata degli opportunisti.
(Fabrizio Caramagna)

Due piatti per la bilancia della giustizia sono pochi. Non ci sono solo il torto e la ragione.
Ci sono anche il cuore, la follia, il dolore, l’ingenuità, il sogno, l’utopia.
(Fabrizio Caramagna)

Gli ingenui ammirano i furbi che invidiano gli intelligenti che ammirano i geni che apprezzano i saggi che amano gli ingenui.
(Fabrizio Caramagna)

La polpetta avvelenata, per essere servita nel piatto, richiede il contorno della fiducia e dell’ingenuità.
(Fabrizio Caramagna)

Nella virtualità il lontano è vicino e il vicino lontano. Diventiamo sospettosi di chi possiamo guardare in faccia e fiduciosi fino all’ingenuità nei confronti di chi non abbiamo mai visto in vita nostra.
(Fabrizio Caramagna)

Dopo i primi temporali d’autunno,
il sole torna a splendere ingenuamente.
Come se potesse riparare l’estate,
il vaso infranto della luce,
la lesione del cielo.
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.