Frasi e aforismi sul tragico e la tragedia

Frasi e aforismi sul tragico e la tragedia, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sul male e la malvagità, Frasi e aforismi sul dolore e la sofferenza e Frasi e aforismi sul caos.

**

Frasi e aforismi sul tragico e la tragedia

Di fronte a una tragedia lascio spazio al silenzio. L’unico che in questi casi può parlare.
(Fabrizio Caramagna)

Ci son immagini cosi forti e così tragiche che ti pare di sentirne il rumore.
E vorresti che gli occhi si facessero lampi per rispondere
e le mani rifugi per accogliere.
(Fabrizio Caramagna)

Anche nell’uomo che non ha mai subito lutti o sventure, un giorno il tragico irrompe prepotente. Quando si sveglia un mattino e capisce che i giorni migliori della sua vita sono quelli che ha già vissuto.
(Fabrizio Caramagna)

Ci sono due tipi di tragedie: quelle che finiscono male e quelle che non finiscono mai.
(Fabrizio Caramagna)

Nella nostra epoca è sempre più breve il lieto fine. Va consumato in fretta, altrimenti deperisce. Già incalzano nuove storie, nuove tragedie.
(Fabrizio Caramagna)

Tragica fatalità: il caso che si è intromesso dove era meno desiderato.
(Fabrizio Caramagna)

Un giorno, dopo una tragedia che fece morire diversi bambini, una persona disse: “Desidererei che Dio fosse più umano e meno divino”.
(Fabrizio Caramagna)

Ascolta attentamente. Lo senti come ridono gli dei durante le nostre tragedie?
(Fabrizio Caramagna)

Tra le cose che una tragedia toglie, le parole.
(Fabrizio Caramagna)

Nella vita di tutti i giorni arriva un urlo improvviso di dolore. E l’uomo sente di essere mortale, fragile, provvisorio.
Poi l’urlo ritorna nel respiro, il respiro ritorna nei polmoni e tutto diventa di nuovo leggero. Come se non fosse successo nulla.
Che grande capacità che ha l’uomo dimenticare le sue tragedie.
(Fabrizio Caramagna)

Tra le messe in scena della vita, la più patetica (e forse anche tragica) è l’ostentazione di ciò che non si è.
(Fabrizio Caramagna)

Ci state raccontando quello che vorreste essere come se foste per davvero quello che siete. Capite la vostra tragedia?
(Fabrizio Caramagna)

Il mondo è pieno di dolori sordi e di tragedie senza atti.
(Fabrizio Caramagna)

Quante tragedie e quanti drammi si consumano dietro un “Tutto bene. Non è successo niente”.
(Fabrizio Caramagna)

Ci sono dei giorni in cui ti svegli potente come Walt Whitman e ti addormenti tragico come Fëdor Dostoevskij.
(Fabrizio Caramagna)

– Cosa fai nella vita?
– Sdrammatizzo tragedie e faccio di ogni sciocchezza un dramma.
(Fabrizio Caramagna)

Visto dalla lontana stella Sirius, il tragico del nostro mondo è troppo ridicolo per essere serio.
(Fabrizio Caramagna)

La lettura di un brutto romanzo trasforma il finale tragico del libro in un lieto fine.
(Fabrizio Caramagna)

Il guasto del computer è un dramma. Quello dello smartphone, una tragedia.
(Fabrizio Caramagna)

Non so come faccia la terra a calmarsi nel rettangolo di un prato fiorito,
ma in quel luogo, piccola oasi di luce,
non ci sono mai catastrofi, terremoti o tragedie.
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.