Frasi e aforismi sulla pace

Frasi e aforismi sulla pace, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sulla serenità, Frasi e aforismi sulla quiete e Frasi e aforismi sulla guerra.

**

Frasi e aforismi sulla pace

È vero: sembra che le persone prepotenti raggiungano sempre ciò che vogliono. In realtà credo che la pace non la raggiungeranno mai.
(Fabrizio Caramagna)

Che cosa significa pace? Mantenere la situazione attuale così come è? Ma quella è inerzia.
(Fabrizio Caramagna)

Riempiamo di pece i sogni dei perdenti e la chiamiamo pace.
(Fabrizio Caramagna)

Gli uomini si dividono in due categorie: quelli con le palme aperte e quelli con i pugni chiusi.
(Fabrizio Caramagna)

Pensa se un giorno i fiori, come tutti i Paesi della Terra, avessero un posto alle Nazioni Unite. Le peonie e le rose, i ciclamini e i tulipani, sarebbero sempre a favore della pace.
(Fabrizio Caramagna)

Quanti problemi in meno quando non c’erano i social. Alitavi sul vetro, disegnavi un cuore con la punta delle dita e si faceva pace.
(Fabrizio Caramagna)

Quando si litiga con un altro si chiede scusa. Quando si litiga con noi stessi si chiede pace.
(Fabrizio Caramagna)

C’è un angolo di pace dove mi fermo a parlare con te, e un cielo che dice di si.
(Fabrizio Caramagna)

Dopotutto, non è così difficile essere in pace con il mondo, se i confini del mondo sono le braccia di chi ami.
(Fabrizio Caramagna)

Dategli una montagna da ammirare, e l’uomo la vorrà scalare, un mare da contemplare, e lo vorrà attraversare, una luna da sognare, e la vorrà conquistare. L’uomo non è fatto per stare in pace.
(Fabrizio Caramagna)

Dopo un litigio.
Te lo chiedo nel caso non riuscissimo più a incontrarci in questa vita:
tu ce l’hai un piano per fare la pace nella prossima, vero?
(Fabrizio Caramagna)

Capitano le sere così. Capitano senza che tu l’abbia voluto. E una serie di litigi non pianificati, forse nemmeno pensati, aspetta di succedere da un momento all’altro.
La pace sfuma e l’urlo delle domande che attendono risposta ricomincia.
(Fabrizio Caramagna)

Quando arriva una tempesta, sembra che il mondo sia tutto rumore e violenza. E la pace è l’ultima cosa che cerchi perché è l’ultima cosa che puoi.
(Fabrizio Caramagna)

Chissà, forse un giorno invecchierò, e i tormenti del mio cuore si placheranno
Non sentirò più la tempesta esplodermi dentro per il troppo sognare.
Non vedrò grandi bolle colorate passare ed esplodere.
Sarò l’ombra di questo groviglio di domande che sono oggi.
E forse avrò finalmente pace.
(Fabrizio Caramagna)

Adoro i boschi: calmano le mie tempeste, lasciandomi la pace negli occhi.
(Fabrizio Caramagna)

Il tempo della natura non è il tempo della civilità. E’ il tempo dell’usignolo, è il tempo del fiume, è il tempo della pace e dell’estasi.
(Fabrizio Caramagna)

Tra tanti malintesi e tanti malpensanti, come vivere in pace con le parole?
(Fabrizio Caramagna)

A volte, per ritrovare un po’ di pace, l’unica strategia è perdere su tutti i fronti.
(Fabrizio Caramagna)

Alla fine di certe giornate tratto me stesso come un ospite: mi accompagno alla porta, mi accomiato e finalmente mi godo la pace.
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.