Frasi e aforismi sul cinghiale

Frasi e aforismi sul cinghiale, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sul bosco e Frasi e aforismi sul maiale.

Il cinghiale ferito implora di vivere e forse chiede al cacciatore di spiegargli i mondi e il perché delle esclusioni e del morire.
Lui voleva solo invecchiare in un tempo uguale a quello degli uomini, gettarsi tra le zolle per respirare e amare, nel tremore dell’erba che custodisce tesori.
(Fabrizio Caramagna)

Questa mattina, nel mio giardino, dove talvolta si avventurano scoiattoli o merli, ho avuto la sorpresa di vedere un cinghiale, grosso e grasso, che grattava la spazzatura alla ricerca di qualcosa.
Ed è questa la peculiarità del cinghiale. E’ come se portasse con sé praterie, boschi, vallate dovunque vada. E anche se tu abiti in una città industriale di 1 milione di abitanti, per un attimo qualcosa di selvaggio e primordiale si è introdotto in essa.
Il cinghiale è il simbolo della natura che per un attimo supera i confini della civiltà e si riprende i suoi spazi.
(Fabrizio Caramagna)

Come la lumaca, il cinghiale vuole lasciare una traccia, una scia, un segno del suo passaggio.
Ma è troppo pieno di foga, non ha in mente un piano preciso della sua opera e così finisce solo per devastare boschi e giardini.
(Fabrizio Caramagna)

Un giovane cinghiale un giorno decise di andare a stare con gli uomini e diventò maiale. Non ne poteva più del freddo e della fame.
Ma il più vecchio dei cinghiali gli disse: “Hai barattato la libertà del bosco con la comodità di un rifugio. Ma mentre noi sfidiamo i venti e attraversiamo colline e boschi e il cuore ci pulsa di gioia sotto il cielo stellato, tu vai a vivere in un tugurio dove, stoltamente pago, ti rotoli nel fango”.
(Fabrizio Caramagna)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.