Frasi e aforismi sul rimpianto

Frasi e aforismi sul rimpianto, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sulla nostalgia, Frasi e aforismi sul rimorso e Frasi e aforismi sul passato.

**

Frasi e aforismi sul rimpianto

Certe occasioni perdute ti scrutano a lungo prima di trasformarsi in rimpianti crudeli.
(Fabrizio Caramagna)

Chi si arrende al tempo ha rimpianti. Chi impara dal tempo ha consapevolezza.
(Fabrizio Caramagna)

Il rimorso vorrebbe cancellare un pezzo di passato.
Il rimpianto vorrebbe riaverlo, ma sa che ormai è tardi.
(Fabrizio Caramagna)

Crediamo di rimpiangere ciò che è stato. In realtà rimpiangiamo ciò che avrebbe potuto essere.
(Fabrizio Caramagna)

I miei rimpianti li ho stesi al sole.
Ondeggiano al vento e provano nostalgia per tutto quell’azzurro.
(Fabrizio Caramagna)

C’erano cose che volevo dirle. Ma sapevo che le avrebbero fatto male. Avrei creato solo rimpianti, malinconie e inutili tentativi di rivedersi. Così le nascosi tutto e lasciai che facessero male a me.
(Fabrizio Caramagna)

Mi chiedo cosa ne è delle nostre occasioni perdute? Forse non muoiono per sempre, ma vengono raccolte da un angelo, pronto a restituircele un giorno quando saremo diventati più saggi e meno orgogliosi.
(Fabrizio Caramagna)

Le fatalità, il caso, le coincidenze mancate, i treni persi e nelle tasche il conto delle parole sprecate e di quelle taciute.
Nel guardarsi indietro, il rimpianto può essere doloroso.
(Fabrizio Caramagna)

La parola più lunga in italiano non è supercalifragilisticospiralidoso.
La parola più lunga è “se”.
Nei giorni del rimpianto, può essere lunga anche mille lettere.
(Fabrizio Caramagna)

Ciò che non si avvera non va lontano, ma si piazza al centro dei ricordi
e assume le sembianze del rimpianto.
(Fabrizio Caramagna)

Domani ti dimenticherò prima, oggi ti tengo tra i miei rimpianti.
(Fabrizio Caramagna)

Il rimpianto lo sa: i passi che non hai fatto sono quelli da cui non si torna più indietro.
(Fabrizio Caramagna)

L’attimo in cui poteva succedere e non è successo, rimane lì sulla pelle e, anziché carezzare, taglia.
(Fabrizio Caramagna)

Nessun rimpianto è così testardo, rituale, ripetitivo, malinconico come quello per le cose che non sono mai esistite.
(Fabrizio Caramagna)

Improvvisi i rimpianti, si divertono a imperversare là dove nessuno li attende.
(Fabrizio Caramagna)

Cenere e vento: la composizione del rimpianto.
(Fabrizio Caramagna)

Davanti a un bivio hai imboccato la strada.
Adesso terremoti di dubbi ti squassano la mente
e ti assalgono rimorsi e rimpianti:
chissà quante quanti destini mancati, quante possibilità perdute.
Non preoccuparti, è quello che succede ogni volta che affronti l’ignoto.
Non guardare indietro. Vai avanti e respira.
(Fabrizio Caramagna)

Sospesi tra penombra e silenzio, gli angoli dimenticati respirano polvere, ricordi e rimpianti.
(Fabrizio Caramagna)

Da non credersi la velocità con cui oggetti e ricordi conservati per anni, a ricordare momenti indimenticabili, volano nella spazzatura senza rimpianto.
(Fabrizio Caramagna)

Sotto il velo pietoso c’è di tutto: i rimorsi, i rimpianti, l’imbarazzo, il ridicolo, i fantasmi di ciò che non siamo mai stati.
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.