Frasi e aforismi sul selfie

Selfie deriva dall’inglese selfie, composto da self e dal suffisso -ie. E’ una fotografia scattata a stessi e destinata alla condivisione in rete.

Frasi e aforismi sul selfie, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sul telefono e lo smartphone, Frasi e aforismi sull’ostentazione e l’esibizionismo e Frasi e aforismi sul narcisismo e l’egocentrismo.

**

Frasi e aforismi sul selfie

Selfie: gli occhi sgranati, il tuo viso che guarda il mondo come se fosse stato ipnotizzato dalla vanità.
(Fabrizio Caramagna)

Il selfie è la cartolina del nulla che si guarda. Quel volto che spalanca gli occhi, non sta osservando se stesso, ma sta osservando il nulla.
(Fabrizio Caramagna)

La nostra epoca ha assunto le sembianze di un selfie che, di scatto in scatto, irrefrenabilmente si autoriproduce.
E’ una specie di virus che, di volto in volto, ha il solo scopo di trasmettersi, senza mai generare verità.
(Fabrizio Caramagna)

Il selfie compiaciuto intende occultare, senza del resto riuscirci, il disagio della mente che vorrebbe comunicare qualcosa e non ha altri strumenti che due occhi fissi e spalancati e una bocca irrigidita.
(Fabrizio Caramagna)

Il selfie, ripetuto quasi quotidianamente, svela l’ossessiva ricerca di una bellezza negata.
(Fabrizio Caramagna)

Vedersi in una fotografia ed essere sorpresi dallo sguardo dell’altro che ci ha colti in un dettaglio o in una posa segreta.
Ecco cosa manca ai selfie.
(Fabrizio Caramagna)

La legge morale dentro di me,
la fotocamera per fare un selfie sopra di me.
(Fabrizio Caramagna)

Selfie delle mie brame, chi è quella con più filtri del reame?
(Fabrizio Caramagna)

I finti complimenti generano Selfie che generano nuovi finti complimenti che generano nuovi selfie.
Contenetevi tutti.
(Fabrizio Caramagna)

E quando faremo il processo alle invenzioni, io partirei dai selfie.
(Fabrizio Caramagna)

Dai selfie abbiamo imparato che ciò che la gente guarda non è il tuo viso ma ciò che sta sullo sfondo.
(Fabrizio Caramagna)

Se nello smartphone venisse introdotta una pistola segreta che spara un colpo ogni volta che si scatta un selfie, l’umanità si estinguerebbe nel giro di poche ore.
(Fabrizio Caramagna)

Carezza il suo smartphone, si guarda dentro, si fotografa, se lo porta anche a letto. Se potesse anche telefonare a se stesso, sarebbe l’amore perfetto.
(Fabrizio Caramagna)

Osservo certi selfie con curiosa tranquillità, come si esamina una nuova specie animale in cui il bisogno di apparire ha sviluppato, vicino agli occhi e alla bocca, degli organi particolari, gli organi della vanità e dell’ostentazione.
(Fabrizio Caramagna)

Nei selfie l’intelligenza viene sempre un po’ sfocata.
(Fabrizio Caramagna)

Attenzione. L’uso continuo dei selfie può rendere ciechi e sordi rispetto alla gentilezza e all’empatia.
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.