Frasi e aforismi sull’attimo e l’istante

Frasi e aforismi sull’attimo e l’istante, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sul tempo, Frasi e aforismi sul presente e Frasi e aforismi sull’eternità.

**

Frasi e aforismi sull’attimo e l’istante

Cogli l’istante,
ferma il tempo,
respira la vita,
colleziona ricordi.
(Fabrizio Caramagna)

Adesso. Molto più di un avverbio. E’ quasi un’eternità se sai come viverlo.
(Fabrizio Caramagna)

Momento. Dal latino Momentum, forma contratta di Movimentum. Attimo, istante. Per estensione impulso, slancio, vitalità.
(Fabrizio Caramagna)

E poi mi piace che io e te ci siamo fatti un attimo su misura tutto per noi, senza le urgenze e le necessità del tempo.
(Fabrizio Caramagna)

Portami in posti che non conosco.
Portami in attimi dove il tempo sei Tu.
(Fabrizio Caramagna)

Avrei voluto essere capace di fermarli così com’erano, certi momenti. Come quegli aquiloni che restano sospesi per lunghissimi istanti nel cielo e sembra che nessun vento, nessuna tempesta riesca a portarli via.
(Fabrizio Caramagna)

Un istante sospeso, una bolla di colori delicati, uno stupore e un senso di allegria improvvisa. E ti viene di proteggerlo quell’istante, come se fosse un sogno.
(Fabrizio Caramagna)

Il tempo dell’amore: quell’istante che si fa cascata d’istanti pieni di prodigi.
(Fabrizio Caramagna)

L’attimo perfetto. Quello dove passano un’infinità di sentimenti.
E le parole tacciono di fronte a tanta luce.
(Fabrizio Caramagna)

La durata è la misura del tempo.
L’intensità è la misura dell’attimo.
(Fabrizio Caramagna)

Era così intenso quell’attimo che nessuna immagine, nessun sapore, nessun suono saprà mai raccontarlo.
(Fabrizio Caramagna)

Gli istanti senza nome. Quando il tempo pare assentarsi. E ogni cosa è un intervallo pieno di luce.
(Fabrizio Caramagna)

Appoggiarsi alle pareti del tempo, con tutti i “forse” spostati di lato. E solo gli “ora e adesso” da vivere con pienezza.
(Fabrizio Caramagna)

Lo chiamano istante, ma è un enorme lasso di tempo in cui può succedere di tutto. Persino che vi entri l’eternità.
(Fabrizio Caramagna)

L’istante è eterno. Ci spalanca ogni volta migliaia di porte.
Cosa aspettiamo ad attraversarne almeno una?
(Fabrizio Caramagna)

Ferma l’attimo in cui ti fermi con me.
E giochiamo insieme a chi resiste di più allo scorrere del tempo.
(Fabrizio Caramagna)

Un istante in equilibrio tra due tremori avanzò verso di noi
si fece luminoso, si posò respirando sul petto,
ci mostrò la bellezza dell’amore.
(Fabrizio Caramagna)

Che maledetto vizio ha l’eternità. Ha migliaia di secoli a disposizione,
e va sempre a nascondersi dentro un istante.
(Fabrizio Caramagna)

L’eternità, se messa dentro un istante, sembra ancora più grande.
(Fabrizio Caramagna)

Quasi mai un attimo è solo un attimo. Può essere vento sul collo, sogno, fuga, assenza, esplosione, frammento, ferita, abbraccio, respiro.
(Fabrizio Caramagna)

Oggi il presente ha steso un lenzuolo di luce davanti a me, e non c’è nessuna increspatura né grinza, nessun millimetro che scopra i bordi e mostri le pieghe del passato o del futuro. E’ tutto come se fosse luminosamente adesso.
(Fabrizio Caramagna)

Sul palmo dell’istante brillano i fiori della felicità.
(Fabrizio Caramagna)

Il tempo si ferma nell’istante in cui ci sporgiamo sull’assoluto per ammirare qualcosa, per farci travolgere dalla bellezza, per cogliere un’idea.
(Fabrizio Caramagna)

A volte dobbiamo torcere e disfare il tempo e lo spazio
e i calendari, i progetti e le distanze
per poter stare vicino a qualcuno,
solo per la durata di un attimo.
Quando Alice chiese “per quanto tempo è per sempre”,
il Bianconiglio rispose “A volte solo un attimo”.
Per questo lottiamo e viviamo e ci spostiamo.
Solo per quell’attimo e per nient’altro.
(Fabrizio Caramagna)

Vediamoci da qualche parte. Nella distrazione di un attimo. O dove i miei occhi sono un po’ anche i tuoi.
(Fabrizio Caramagna)

I singoli istanti possono regalarci una felicità che vibra nell’universo anche per migliaia di anni
(Fabrizio Caramagna)

L’istante zampilla come una fontana di luce ai margini del tempo.
(Fabrizio Caramagna)

I momenti giusti vagano come una finestra a mezz’aria sospesa su una luce intensa.
(Fabrizio Caramagna)

Quest’oggi – per un istante – un’esplosione, un attimo di felicità eterna, prima di ritornare nel Tempo, nella fissità delle abitudini, come un insetto imprigionato nell’ambra
(Fabrizio Caramagna)

Ho questa teoria: gli attimi di felicità che non viviamo, li vive qualcun altro nel mondo. Può essere una persona ma anche una foglia o una farfalla
(Fabrizio Caramagna)

Non vivere l’attimo presente è comportarsi come il bambino che al compleanno riceve un regalo e non lo scarta, perché ha la premura e il desiderio di riceverne un altro.
(Fabrizio Caramagna)

In amore, all’inizio gli istanti sembrano magici, poi sembrano solo istanti e poi alla fine non sembrano più niente. E’ come soffiarsi sul palmo della mano, e sulla mano non c’è nulla. E’ sparita ogni illusione.
(Fabrizio Caramagna)

Certi istanti sono fumo negli occhi. Per fuggire da scelte che attendono di essere fatte.
(Fabrizio Caramagna)

A volte più che l’attimo è quel momento subito dopo che bisognerebbe cogliere.
(Fabrizio Caramagna)

Vorrei chiedere più istanti agli istanti, e più intimità alle parole.
(Fabrizio Caramagna)

Gli attimi travestiti da tentazioni. L’inganno di due occhi in cui vorresti perderti. E il ripetersi “dovrei andare” che si affievolisce sempre di più.
(Fabrizio Caramagna)

L’angoscia ci priva della bellezza dell’istante.
(Fabrizio Caramagna)

E poi l’istante svanisce, dopo essere stato lì, per un secondo o un anno. Svanisce, semplicemente, e tu non puoi fare niente per fermarlo.
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.