Frasi e aforismi sul tempo

Frasi e aforismi sul tempo, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sulla vita, Frasi e aforismi sull’orologio e Frasi e aforismi sull’eternità.

**

Frasi e aforismi sul tempo

Il tempo non va misurato in ore e minuti, ma in trasformazioni.
(Fabrizio Caramagna)

Affidare l’orologio della propria vita nelle mani di un figlio, in un pomeriggio di giochi: quando lo si riprende è di nuovo luminoso e segna tutti i secondi
(Fabrizio Caramagna)

Avrei voluto essere capace di fermarli così com’erano, certi momenti. Come quegli aquiloni che restano sospesi per lunghissimi istanti nel cielo e sembra che nessun vento, nessuna tempesta riesca a portarli via.
(Fabrizio Caramagna)

Oggi il tempo è passato dappertutto, nelle stanze, nelle strade, negli alberi. L’unico posto dove non è passato è in quella nuvola lassù nel tramonto, che mi chiama allo stesso modo di vent’anni fa.
(Fabrizio Caramagna)

Non so come sono chiamati gli spazi tra i secondi ma è in quegli spazi che il dolore picchia più forte quando si sente la mancanza di una persona.
(Fabrizio Caramagna)

E’ strano il tempo.
Puoi parlare con una persona 5 minuti e pensarci per 20 anni.
(Fabrizio Caramagna)

Ma ci sarà qualcuno che di mestiere
trova il tempo per gli altri?
Che sa mettere le lancette in un modo
che, anche se non ha un solo momento per sé,
riesce a trovare attenzione e presenza per chi lo chiede?
(Fabrizio Caramagna)

Sarebbe bello riuscire a riempire almeno un giorno. Riempirlo di opere e brividi e dettagli, senza lasciare fuori neanche un minuto o un secondo.
Chissà come tremerebbe il tempo a vederci così forti.
(Fabrizio Caramagna)

Coprite gli occhi al tempo, non voglio che veda ciò che poteva essere e non è stato.
(Fabrizio Caramagna)

Il bambino desidera che il tempo passi per diventare grande.
Il vecchio desidera che il tempo si fermi.
Il bambino vuole entrare nel tempo, il vecchio vuole uscirne.
(Fabrizio Caramagna)

Passano gli anni e si è sempre accompagnati
da questa sensazione di avere qualcosa da fare,
molto importante, molto urgente.
Se solo riuscissimo a scrollarci il tempo di dosso,
questa malattia di dover impiegare ore e minuti in qualcosa,
come saremmo più leggeri, più liberi.
(Fabrizio Caramagna)

Ti senti ancora giovane
ma il tempo ha già colpito.
In un’imboscata allo specchio
ti ha lasciato il trofeo di un capello bianco.
(Fabrizio Caramagna)

Il tempo è un assassino e porta via con sé ogni nostro secondo. E ha sempre un alibi. Lui non c’era dove eravamo noi, esisteva in qualche altro luogo
(Fabrizio Caramagna)

Il tempo ogni giorno compie la sua opera. Uccide il tempo.
(Fabrizio Caramagna)

A volte il tempo sembra avere un’unica continuità. Ieri è ancora oggi perché oggi è già domani.
(Fabrizio Caramagna)

Il paradosso del donare il proprio tempo a un altro:
regali un pezzo della tua vita che non sarà più tuo,
ma che proprio per questo non andrà perduto.
(Fabrizio Caramagna)

Ciao tempo,
mi accompagneresti un attimo indietro?
(Fabrizio Caramagna)

Fuori dalle urgenze, al netto degli spigoli, al di là delle tensioni, il tempo trova la sua luce.
(Fabrizio Caramagna)

Noi subiamo il tempo. Gli alberi invece lo misurano.
(Fabrizio Caramagna)

Anche se ci prova da secoli, il pendolo non è ancora riuscito a ipnotizzare il tempo.
(Fabrizio Caramagna)

Passata una certa età, sembra impossibile vivere dentro la durata – quella per esempio che segnava le nostre interminabili vacanze di bambini. Il tempo perde la sua luminosità e la sua lentezza, è un tempo nervoso, fatto di scadenza e impegni, in cui l’inizio e la fine sono due punti di uno stesso lampo fugace. Dopo una certa età noi del tempo viviamo solo la sua frenesia.
(Fabrizio Caramagna)

Il tempo ci toglie ciò che ci dà privandoci di ciò che ci promette.
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *