Frasi e aforismi sullo sguardo

Frasi e aforismi sullo sguardo, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sul viso e il volto, Frasi e aforismi sul sorriso e Frasi e aforismi sugli occhi.

**

Frasi e aforismi sullo sguardo

Ci sono sguardi che sono opere d’arte; attimi di complicità pura scambiati con gente che purtroppo non conosceremo mai.
(Fabrizio Caramagna)

Esposti al caso, alla fretta e alla paura di comunicare, quanti sguardi essenziali ci siamo persi per strada? Quante parole e gesti di cui avevamo bisogno?
(Fabrizio Caramagna)

Di certi sguardi mi piace l’intensità, come se l’anima fosse pronta ad affiorare da un momento all’altro.
(Fabrizio Caramagna)

Una vita trascorsa ad allineare orizzonti sempre uguali, e poi arriva un tramonto, di quelli mai visti, e una persona che ti guarda con uno sguardo fragile e radioso, e tu perdi ogni orientamento.
(Fabrizio Caramagna)

Ci sono sguardi che ti cambiano la vita e vite che ti cambiano lo sguardo.
(Fabrizio Caramagna)

I tuoi sguardi sono già pieni di brividi e di pelle prima di toccarmi.
(Fabrizio Caramagna)

Lo sguardo è un grande evasore. Evade sempre dalle nostre regole, dalle nostre abitudini, dal nostro orgoglio.
(Fabrizio Caramagna)

“È stato bello. Ci vediamo.”
“Stesso posto, stessa ora?”
“Stesso sguardo, stessi brividi”.
(Fabrizio Caramagna)

Credo che non ci sia niente che ami di più di un gioco di sguardi.
(Fabrizio Caramagna)

Puoi costringere le parole, ma non puoi costringere gli sguardi a fare qualcosa che non vogliono fare.
(Fabrizio Caramagna)

La felicità e la tristezza interiore, la carezze ricevute e quelle attese, i sogni e la realtà lavorano senza sosta sullo sguardo, con le loro fiamme e le loro ombre.
(Fabrizio Caramagna)

Riuscivano a guardarsi in un modo che era come regalarsi orizzonti e segrete intimità.
(Fabrizio Caramagna)

Lo sguardo di un bambino: un buon conduttore che lascia passare la sua anima senza dispersione.
(Fabrizio Caramagna)

Oggi la luce ha fatto incetta di colori purissimi per disegnare lo sguardo di un bambino
(Fabrizio Caramagna)

Prima immagina qualcosa di bello, poi avvicinati più che puoi.
Come fanno i bambini, in punta di piedi.
Con lo sguardo che può.
(Fabrizio Caramagna)

Ci si dovrebbe accorgere quando una persona ci pensa.
Dovremmo avere i passi più leggeri, oppure lo sguardo più luminoso, le mani che vibrano, la grazia che visita le parole.
(Fabrizio Caramagna)

Chissà dove volge lo sguardo il cielo, quando spera in qualcosa
(Fabrizio Caramagna)

Che maledetto vizio ha l’infinito. Ha tutto l’universo a disposizione,
e va a nascondersi dentro uno sguardo.
(Fabrizio Caramagna)

Comunque se lo impasti di gentilezza, lo sguardo è più bello. Viene fuori una specie di luce che incanta.
(Fabrizio Caramagna)

Ci sono degli abbracci che sono pugnalate
e degli sguardi furenti dove gli occhi si carezzano.
(Fabrizio Caramagna)

Io voglio il tuo sguardo vero, le tue paure segrete, la smorfia di quel sorriso di felicità o disappunto che solo il tuo specchio conosce.
(Fabrizio Caramagna)

Oggi non posso. Devo smaltire 3000 chilometri di sguardi rivolti al cielo.
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.