Frasi e aforismi sull’umore

Frasi e aforismi sull’umore, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sulla felicità, Frasi e aforismi sulla tristezza e Frasi e aforismi sul carattere.

**

Frasi e aforismi sull’umore

E oggi vorrei far colazione inzuppando i miei sogni dentro la tazza del tuo buon umore.
(Fabrizio Caramagna)

Bei tempi, quando il cambio d’umore era solo quello del risveglio
Adesso si cambia umore anche 10 volte al giorno, a seconda delle notifiche del telefono.
(Fabrizio Caramagna)

Coloriamo ciò che ci circonda con il colore del nostro umore.
(Fabrizio Caramagna)

Il mio non è buon umore o cattivo umore. Sono piuttosto sbalzi spazio-temporali durante i quali vengo sbattuto da un pianeta all’altro, da Saturno a Venere, da Marte alla Luna.
(Fabrizio Caramagna)

Hai gli occhi simili al cielo. Cambiano sfumatura quasi ogni giorno. E mi domando se, con la stessa semplicità, riesci a cambiare l’umore e le sfumature di chi ti sta vicino.
(Fabrizio Caramagna)

Non penso che fosse amore
era solo ossessionata da come la facevo sentire
selvaggia in un letto di umori e sospiri
sotto una luna mai vista
(Fabrizio Caramagna)

Il vantaggio di quando sei di cattivo umore è che capisci quali sono le cose veramente importanti.
(Fabrizio Caramagna)

Oggi ho l’umore oscillante, tra un astronauta perso nello spazio e una bolla di sapone pronta a scoppiare in qualsiasi momento.
(Fabrizio Caramagna)

Noto comunque che generalmente abbiamo tutti raggiunto un umore stabile. L’umore: “CorriStaperveniregiùiltemporale”.
(Fabrizio Caramagna)

A volte si risponde in base all’umore e non in base alla domanda.
(Fabrizio Caramagna)

I metodici, sempre uguali a se stessi, che non cambiano mai umore o modi.
Praticamente delle statue di marmo.
(Fabrizio Caramagna)

Vorrei ritornare in quel periodo in cui le caramelle messe nella mia mano da nonna riuscivano a cambiare il mio umore.
(Fabrizio Caramagna)

Persone capaci di cambiarti completamente l’umore, e nemmeno lo sanno, perché esistono solo nei ricordi.
(Fabrizio Caramagna)

Si sedette di fronte a quel paesaggio e si divertì a osservarne gli sbalzi d’umore: primavera, estate, poi ancora primavera, poi autunno.
(Fabrizio Caramagna)

Novembre. Le giornate s’accorciano e il buio punta la sua lama sulla gola dell’umore.
(Fabrizio Caramagna)

Anche il mare ha i suoi umori.
D’inverno mormora, ulula, si agita
in balia del vento e della luna.
(Fabrizio Caramagna)

Li chiamano sbalzi d’umore, ma sono dei veri e propri uragani.
(Fabrizio Caramagna)

Sono di buon umore. Vuoi gustarlo?
(Fabrizio Caramagna)

Il mio cattivo umore sta ancora dormendo. Non voglio svegliarlo.
(Fabrizio Caramagna)

La vibrazione metallica del cucchiaino nella tazzina del caffè. Da quella si capisce di che umore siamo.
(Fabrizio Caramagna)

Se con un messaggio riesce a cambiarti la giornata, l’umore e le coordinate spazio-temporali, ci sei dentro fino al collo.
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.