Frasi e aforismi sul testardo

Frasi e aforismi sul testardo e la testardaggine, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sulla stupidità, Frasi e aforismi sul carattere, Frasi e aforismi sulla determinazione e Frasi e aforismi sulla forza.

**

Frasi e aforismi sul testardo e la testardaggine

La differenza tra la testardaggine e la determinazione è nella percezione del livello di difficoltà. Il testardo ha una percezione bassa della difficoltà.
(Fabrizio Caramagna)

La differenza tra il testardo e il perseverante è che il primo sbatte la testa contro il muro, il secondo, guidato dalla ragione, cerca di costruirci una porta.
(Fabrizio Caramagna)

Il testardo mette il broncio e si blocca, il determinato va avanti e sorride.
(Fabrizio Caramagna)

La cosa bella degli errori è saperli riconoscere.
Che se vai avanti non è errore. È testardaggine.
(Fabrizio Caramagna)

La testardaggine è un difetto, a volte è autolesionista, ma senza averne un briciolo nel cuore ci si fermerebbe ad ogni ostacolo che ci si trova davanti.
(Fabrizio Caramagna)

Davanti a un problema serio e insolubile, quando tutti gli altri tuoi sentimenti si sono arresi o sono spariti, rimane le testardaggine.
(Fabrizio Caramagna)

Il possibile che, ogni volta testardo, prova a affacciarsi sulle rovine dell’impossibile.
(Fabrizio Caramagna)

Il tempo, le energie, la volontà, il sudore, la voglia di farcela, la testardaggine. A volte sono un bel gruppo affiatato e superano ogni ostacolo.
(Fabrizio Caramagna)

L’uomo testardo vive in un mondo immaginario di certezze inespugnabili e di soluzioni definitive.
(Fabrizio Caramagna)

Testardo e cocciuto. I suoi punti di riferimento non li sposta di una virgola.
(Fabrizio Caramagna)

Le abitudini sono insistenti testardaggini che intendono proclamare la superiorità del punto fisso rispetto alla linea aperta.
(Fabrizio Caramagna)

Il desiderio di ciò che non puoi.
Testardo e ridicolo.
Sordo a ogni richiamo.
(Fabrizio Caramagna)

La testardaggine dell’ansia, che sa sempre dove insinuarsi.
(Fabrizio Caramagna)

La stupidità ha bisogno di un grammo di convinzione e testardaggine per diventare davvero stupida.
(Fabrizio Caramagna)

Un’idea sbagliata: nessuno sa perseguirla fino in fondo come un testardo.
Un’idea giusta: nessuno sa pervertirla fino in fondo come un pigro.
(Fabrizio Caramagna)

Che testa dura ha questo Io che mi tiene testa.
(Fabrizio Caramagna)

In amore la distanza è testarda. Non vuole mai riconoscere i propri limiti.
(Fabrizio Caramagna)

Nessun rimpianto è così testardo, rituale, ripetitivo, malinconico come quello per le cose che non sono mai esistite.
(Fabrizio Caramagna)

All’ultimo ballo della giovinezza ti ritrovi con le gambe stanche sotto dei riflettori fulminati e la gente più giovane che ti spinge fuori dalla pista. Ma tu testardo e illuso, continui a ballare.
(Fabrizio Caramagna)

Il destino è testardo e determinato. Ma il caso ha carattere e follia e talora vince.
(Fabrizio Caramagna)

Non sottovalutare mai la testardaggine di un incompetente.
(Fabrizio Caramagna)

L’odio è una degenerazione della testardaggine.
(Fabrizio Caramagna)

Il definitivo è un provvisorio che si intestardisce.
(Fabrizio Caramagna)

Vado a vedere se l’ultima foglia è ancora sull’albero. È la più testarda, ma anche la mia preferita.
(Fabrizio Caramagna)

Tu che sei cocciuto, filo d’erba che cresci tra la ruggine, raccontami un po’ la tua forza.
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.