Frasi e aforismi sulla sfortuna

Frasi e aforismi sulla sfortuna, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sulla fortuna, Frasi e aforismi sul destino, Frasi e aforismi sul caso e Frasi e aforismi sul lamento.

**

Frasi e aforismi sulla sfortuna

Porta sfortuna trovarsi sulla traiettoria di un proiettile vagante.
(Fabrizio Caramagna)

Come quando la fortuna ha chiamato anche gli ultimi della fila, ma tu non sei nell’elenco.
(Fabrizio Caramagna)

Terra.
L’unico pianeta dell’universo che ha avuto la sfortuna di incontrare l’uomo.
(Fabrizio Caramagna)

Si è baciati dalla fortuna. Si è tormentati dalla sfortuna. La prima è un lampo, la seconda dura molto di più.
(Fabrizio Caramagna)

Superstizioso è chi crede che il numero 13 porti sfortuna, ignorando che i veri problemi si nascondono nel numero 67.
(Fabrizio Caramagna)

E’ solo un errore di battitura questa sfortuna che ti perseguita, pensi che nel montaggio finale il destino la toglierà, e invece ti accorgi che la sfortuna è sempre lì e non se ne andrà mai.
(Fabrizio Caramagna)

Ciao Sfortuna, come mai tutto questo ritardo? E’ almeno un mese che ti aspetto. Dai che ti offro un caffè, una volta tanto mi sei piaciuta nel tuo essere con la testa altrove.
(Fabrizio Caramagna)

Nel corso della vita c’è sempre un punto in cui le cose cominciano ad andare male. Nel caso dei più sfortunati quel punto coincide con la nascita.
(Fabrizio Caramagna)

Un anno sfortunato è composto da almeno 24 mesi.
(Fabrizio Caramagna)

Si può dire tutto della sfortuna ma non che non abbia una grande pazienza.
(Fabrizio Caramagna)

Pochi esempi di fedeltà sono paragonabili alla devozione che sviluppa la sfortuna nel non abbandonarti.
(Fabrizio Caramagna)

La sfortuna prende sempre una scorciatoia e arriva prima dei tuoi atti.
(Fabrizio Caramagna)

I miei vicini di casa li sceglie personalmente la sfortuna, dopo un lungo colloquio.
(Fabrizio Caramagna)

La peculiarità della sfortuna è immischiarsi il più possibile nelle cose che ti riguardano.
(Fabrizio Caramagna)

E’ una vita che quando vedo una scala sto attento a non passarci sotto ed inizio a sospettare che in realtà porti sfortuna il non passarci sotto.
(Fabrizio Caramagna)

Volevo un gatto bianco ma la sfortuna me ne ha augurati 7 neri.
(Fabrizio Caramagna)

Il corvo del malaugurio aveva un aspetto truce, che sottolineava con vestiti dalle fogge tenebrose disegnati per lui dal sarto della Sfortuna.
(Fabrizio Caramagna)

Sfortunato: uno benedetto dalle maledizioni.
(Fabrizio Caramagna)

Le persone sfortunate combattono con una spada di carta tra il fuoco, il vento e la pioggia.
Vengono subito disarmate dal caso.
(Fabrizio Caramagna)

La mano che chiede l’elemosina mostra senza vergogna le linee di un destino sfortunato.
(Fabrizio Caramagna)

Le persone malinconiche hanno un suonatore di violino che le segue.
Quelle felici un cantante reggae che suona la chitarra.
Quelle infelici e sfortunate uno che suona il pianoforte dentro un mare in tempesta.
(Fabrizio Caramagna)

Più distruttivo della sfortuna c’è solo il complesso di inferiorità.
(Fabrizio Caramagna)

Tutti abbiamo un gatto nero ad attenderci per strada, non appena tentiamo di attribuire al destino le nostre mancanze.
(Fabrizio Caramagna)

Ciò che noi chiamiamo incapacità, gli incapaci la chiamano sfortuna.
(Fabrizio Caramagna)

Il malocchio è l’invenzione di chi non riesce nelle cose che fa.
(Fabrizio Caramagna)

Il lamentarsi sistematico di essere sfortunati mi sembra un tantino ingrato.
Sapeste quante cose non avreste imparato da fortunati.
(Fabizio Caramagna)

Alle volte accade d’inciampare. Non per sfortuna o per una banale disattenzione, ma perché attendiamo un vento che ci sollevi verso un nuovo equilibrio.
(Fabrizio Caramagna)

Quando ormai sembrava tutto compromesso e la sfortuna aveva dato gran prova di sé, in un’inaspettata giravolta il destino rientrò di nuovo in campo, sbaragliò il caso e l’assurdo e riannodò il filo spezzato.
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.