Frasi e aforismi sulla pigrizia

Frasi e aforismi sulla pigrizia, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sul sonno e il dormire, Frasi e aforismi sulla debolezza e Frasi e aforismi sul lavoro e il lavorare.

**

Frasi e aforismi sulla pigrizia

Il cammino più lontano tra due punti è la pigrizia.
(Fabrizio Caramagna)

Tutto ciò che tocca il pigro, fosse anche l’oggetto più interessante del mondo, diventa soporoso e inerte. E’ un re Mida al contrario che trasforma le possibilità in rimpianti.
(Fabrizio Caramagna)

Una persona pigra è molto attiva nel rimandare le cose.
(Fabrizio Caramagna)

La pigrizia è la risposta del corpo alla comodità dello spazio che, a differenza del tempo, non chiede mai niente in cambio.
(Fabrizio Caramagna)

C’è sempre, a partire dalla Genesi, questa idea di un Dio volenteroso e lavoratore. Ma perché esigere questo affanno, questa operosità continua da un Dio che con tutta probabilità vive nella pigrizia e nella contemplazione.
(Fabrizio Caramagna)

I pigri trovano un modo per fare niente, con il pretesto del falso amore della perfezione
(Fabrizio Caramagna)

Il pigro non sceglie: così gli rimane un’ampia collezione di possibilità da contemplare dal suo divano.
(Fabrizio Caramagna)

I pigri non desiderano che ciò che non dipende dalla loro volontà.
(Fabrizio Caramagna)

E’ così pigro che a volte sfida il suo cactus in una gara a chi si muove di meno.
(Fabrizio Caramagna)

La pigrizia, in fondo, è solo un’altra forma di umiltà. La consapevolezza che la realtà è troppo difficile per essere affrontata.
(Fabrizio Caramagna)

Un’idea sbagliata: nessuno sa perseguirla fino in fondo come un testardo.
Un’idea giusta: nessuno sa pervertirla fino in fondo come un pigro.
(Fabrizio Caramagna)

Le cose che presumiamo senza conoscere, e altre pigrizie.
(Fabrizio Caramagna)

I leader esistono perché le persone sono troppo pigre o insicure per assumersi la responsabilità delle proprie vite.
(Fabrizio Caramagna)

L’eccellenza nell’arte non richiede solamente talento, intelligenza, sensibilità, tecnica. Ma anche delle virtù. Ci son opere gonfiate dalla vanità, mutilate dall’avarizia, falsate dall’invidia, ingrigite dalla pigrizia.
(Fabrizio Caramagna)

La pigrizia è anche una virtù positiva, quando diventa l’opposto dell’iperattività, del miglioramento produttivo infinito, dello zelo che vuole finire i suoi compiti prima del tempo.
(Fabrizio Caramagna)

Mi piace riposare, non fare nulla; ma non è possibile goderselo se prima non si è fatto qualcosa di faticoso. La pigrizia deve essere un premio.
(Fabrizio Caramagna)

Il ghiro è un animale che mi affascina: la sua lentezza nei movimenti e la sua capacità di dormire in modo esagerato celano una scienza della pigrizia che mi pare inconcepibile e di cui sono geloso.
(Fabrizio Caramagna)

C’è sempre un vento più pigro che viene trasportato da un vento più impetuoso.
(Fabrizio Caramagna)

La strada è pigra, certe mattine d’estate. Solamente un uomo che corre e sparisce veloce tra il verde degli alberi apporta un ritmo completamente differente al giorno.
(Fabrizio Caramagna)

A volte la speranza è un’intenzione pigra.
Sposta al domani il problema lasciato inalterato oggi.
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.