Frasi e aforismi sull’utopia

Frasi e aforismi sull’utopia, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sugli ideali, Frasi e aforismi sui sogni, Frasi e aforismi sulla speranza e Frasi e aforismi sulla fantasia e l’immaginazione.

**

Frasi e aforismi sull’utopia

Il bambino è un costruttore di utopie, è un utopista allo stato nativo. Nella sua capacità di sorprendersi di fronte alla natura o alle favole costruisce un universo incantato che contrappone all’universo reale. Il bambino è l’unico essere che vive l’utopia nel presente e che non la delega al futuro.
(Fabrizio Caramagna)

Il pensiero utopico si alimenta della nostalgia di un bene perduto che il futuro potrà riscattare.
(Fabrizio Caramagna)

Utopie, farfalle, altalene e altre cose su cui mi piacerebbe salire e oscillare nel vento.
(Fabrizio Caramagna)

C’è chi lo chiama coraggio, chi incoscienza, chi follia, chi utopia.
In comune hanno lo spregio per tutto ciò che sa di compromesso e mezze misure.
(Fabrizio Caramagna)

Ci sono utopie realizzate come il volo inconsapevole del calabrone.
(Fabrizio Caramagna)

Utopie che ti inseguono rivendicando il loro diritto all’esistenza.
(Fabrizio Caramagna)

Il visionario immagina una realtà possibile, l’utopista sogna una realtà impossibile.
(Fabrizio Caramagna)

Un’utopia: una citta gentile con i suoi abitanti.
(Fabrizio Caramagna)

A volte l’utopia può essere una semplice terrazza vista mare.
(Fabrizio Caramagna)

Per ogni secolo della storia dovrebbe esserci un museo della speranze infrante e delle utopie distrutte.
(Fabrizio Caramagna)

La verità è che anche le utopie scadono, non possiedono cioè quelle virtù che pensavamo avessero. Se non si attuano, nel tempo previsto, perdono irrimediabilmente il potere inizialmente conferito loro.
Nella vita come nella storia.
(Fabrizio Caramagna)

Andava così fiero delle sue utopie giovanili, così brucianti, sempre in prima linea, decise a vendere cara la pelle, persino sfrontate e disinvolte.
Ma poi, col tempo, si sono immalinconite, si sono fatti caricatura di se stesse e ritirate nella stanza della rinuncia e della rassegnazione.
(Fabrizio Caramagna)

Le religioni hanno la forza della disperazione più che quella dell’utopia.
(Fabrizio Caramagna)

Due piatti per la bilancia della giustizia sono pochi. Non ci sono solo il torto e la ragione.
Ci sono anche il cuore, la follia, il dolore, l’ingenuità, il sogno, l’utopia.
(Fabrizio Caramagna)

L’utopia crede che tutto sia possibile perché in fondo vive nel futuro e non ha ancora fatto un salto qui in basso per conoscere il presente.
(Fabrizio Caramagna)

Quando ha fame, ogni utopista finisce per accettare una buona zuppa conservatrice.
(Fabrizio Caramagna)

Gli antidepressivi e gli ansiolitici hanno avuto ragione delle utopie, come il mulino ha avuto ragione di Don Chischiotte.
(Fabrizio Caramagna)

La meritocrazia è un’utopia insegnata in tutte le scuole.
(Fabrizio Caramagna)

Utopia capovolta: che il peggio debba ancora venire. Tra global warming, pandemie, guerre e crisi economiche, la possibilità è concreta.
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.