Frasi e aforismi sulla sabbia

Frasi e aforismi sulla sabbia, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sulla spiaggia, Frasi e aforismi sul mare, Frasi e aforismi sulla clessidra e Frasi e aforismi sui castelli di sabbia.

**

Frasi e aforismi sulla sabbia

All’inizio della creazione del mondo, la goccia d’acqua e il granello di sabbia, stanchi di contare così poco, si insubordinarono contro Dio e crearono l’oceano e il deserto.
(Fabrizio Caramagna)

La sabbia del deserto adora il vuoto, quella della spiaggia i corpi.
(Fabrizio Caramagna)

La sabbia è bionda e pura. La si ammira, la si coglie, la si calpesta. Freme sotto i piedi come una carezza di carne.
(Fabrizio Caramagna)

La sabbia assolta dagli errori di ortografia è libera di scrivere quello che vuole.
(Fabrizio Caramagna)

La vita è tutto un continuo girare la clessidra, in attesa che al posto della sabbia inizino a scendere sogni e colori.
(Fabrizio Caramagna)

Al mare il tempo si ferma. La sabbia della clessidra è tutta rovesciata in terra e tu ci puoi giocare.
(Fabrizio Caramagna)

Oh passato,
raccontami di quando bambino
facevo castelli di sabbia,
e il secchiello pieno d’acqua e di sole
rideva.
(Fabrizio Caramagna)

Ieri era ancora agosto e le palme della mia mano piene di sabbia lo sapevano.
(Fabrizio Caramagna)

A piedi nudi sulla sabbia i passi non sono mai falsi.
(Fabrizio Caramagna)

Da ore e ore dei bambini in spiaggia, con le loro palette, trasportano e disperdono sabbia.
Mica lo sanno di somigliare a delle clessidre luminose, che misurano l’eternità.
(Fabrizio Caramagna)

Per un bambino il mare è il luogo più divertente dell’universo. Ogni granello di sabbia e ogni spruzzo d’acqua sono un giocattolo in miniatura.
(Fabrizio Caramagna)

I bambini sanno che ciò che costruiscono è di sabbia. E si divertono a farlo crollare.
Gli uomini invece costruiscono torri altissime e si illudono che siano eterne.
(Fabrizio Caramagna)

Un filo d’erba. Le nuvole bianche nel cielo. La sabbia che scorre sulle mie mani quando esco dalla spiaggia.
Tutto ciò che conosco di bello è senza pesantezza.
(Fabrizio Caramagna)

Sdraiarsi sulla sabbia del mare d’inverno, aprire le mani al sole e lasciare evaporare l’identità.
(Fabrizio Caramagna)

Quando morirò voglio diventare polvere e unirmi a milioni di granelli di sabbia e trovare una spiaggia e e diventare un castello bellissimo
(Fabrizio Caramagna)

Settembre
Sulla mia mano che sfiora la sabbia del mare
si è attaccata l’estate.
Non vuole sapere di andarsene
(Fabrizio Caramagna)

Il grumo di terra che arrivò a una spiaggia di sabbia bianca attaccato alla suola di una scarpa. Quale vento lo riporterà mai ai ai giardini e agli orti da cui viene?
(Fabrizio Caramagna)

L’impossibilità degli orologi della clessidra nel gettarci la sabbia negli occhi, non per renderci ciechi ma per avvertirci che l’eternità non esiste.
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.