Frasi e aforismi sulla memoria

Frasi e aforismi sulla memoria, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sui ricordi, Frasi e aforismi sul dimenticare, Frasi e aforismi sul tempo e Frasi e aforismi sulla Giornata della Memoria e l’Olocausto.

**

Frasi e aforismi sulla memoria

E’ strana la memoria. Ci sono persone di cui non ricordiamo più il viso ma di cui sentiamo ancora il cuore.
(Fabrizio Caramagna)

Questo mosaico di domande senza mai risposta, puoi chiamarlo inquietudine o memoria o intelligenza ma non si farà mai inquadrare.
(Fabrizio Caramagna)

Memoria: una grande casa diventata piccola, tante sono le stanze dove si ha paura a entrare.
(Fabrizio Caramagna)

Il paradiso è nella memoria. Forse è la memoria stessa. Noi del paradiso ricordiamo questa luminosa traccia di felicità.
(Fabrizio Caramagna)

Nell’infanzia e nella gioventù si sente con l’immaginazione.
Nella maturità e nella vecchiaia si sente con la memoria.
(Fabrizio Caramagna)

Le immagini, che la memoria riconsegna, dopo mille e mille tempeste del tempo, hanno la grazia di farci capire quanto fossero miracolose quelle fragili pagine impastate d’infanzia.
(Fabrizio Caramagna)

Ricordare il passato è una questione di memoria. Ma a volte è soprattutto una questione di coscienza.
(Fabrizio Caramagna)

Il cuore subisce gli inganni della memoria, la mente i limiti della logica.
(Fabrizio Caramagna)

La memoria umana è fragile, è l’oblio sta sempre in agguato, vigilando in continuazione.
(Fabrizio Caramagna)

La cultura antica faceva un largo uso della memoria. La maggior parte dei suoi contenuti erano di tipo orale e la memoria esercitava una forte autorità. Oggi la memoria dura al massimo pochi minuti.
(Fabrizio Caramagna)

Il fiume della memoria ha le sue inondazioni che a volte devastano il presente.
(Fabrizio Caramagna)

La memoria umana è veramente qualcosa di irreale. Sfioro un braccio e trovo la voce di un’altra persona. Tocco dei volti e i loro occhi si allontanano. Scopro un cielo azzurro e tutte le forme intorno si nascondono. Attraverso un ponte e non c’è nessun fiume sotto. Come sono inafferrabili taluni ricordi nel loro essere appesi a niente, forme in continuo movimento che restituiscono il niente in un niente più grande.
(Fabrizio Caramagna)

La memoria si intreccia con l’oblio a formare i ricordi, come l’azoto con l’ossigeno a formare l’aria.
(Fabrizio Caramagna)

Incamero tutto nella memoria; gli abbracci e le risate. I viaggi e gli stupori e le parole sussurrate nella sera, tra il collo e la spalla.
Verrà un tempo in cui vorrai ricordare come è iniziata la nostra storia.
E io te lo racconterò e tu sorriderai.
(Fabrizio Caramagna)

La memoria di un amore scomparso non è situata solo nella testa, ma nel cuore, sulla pelle, in gola, dappertutto.
(Fabrizio Caramagna)

Nei pomeriggi al mare la vita si è liberata dal tempo. Non ci sono più giorni, ore, anni, secoli. E’ un vivere senza più tempo e memoria.
(Fabrizio Caramagna)

Ci sono ricordi che la memoria inutilmente attribuisce a me.
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.