Frasi e aforismi sulla convinzione

Frasi e aforismi sulla convinzione e i convinti, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sull’arroganza, Frasi e aforismi sul successo, Frasi e aforismi sul narcisismo e l’egocentrismo e Frasi e aforismi sulla mente e il cervello.

**

Frasi e aforismi sulla convinzione

Per essere come loro bastava poco: un pizzico di arroganza, una dose di bassezza, un grammo di convinzione, qualche goccia di malvagità.
(Fabrizio Caramagna)

La durezza, la rigidità, certa convinzione ostentata, un cinismo esasperato: sono queste le cose che stanno rovinando il mondo. Abbiamo bisogno di più tenerezza.
(Fabrizio Caramagna)

Non sentite anche voi il disgusto che sparge a piene mani l’arrogante e gretta stupidità con le sue convinzioni fatte di niente?
(Fabrizio Caramagna)

La convinzione di essere speciali, competenti, capaci di risolvere qualsiasi problema, genera dei megalomani coi deliri di onnipotenza.
(Fabrizio Caramagna)

Non c’è nessuno più convinto di chi vede solo metà della questione.
(Fabrizio Caramagna)

Le sue idee sono deboli, ma le sue convinzioni sono forti.
(Fabrizio Caramagna)

La quantità di quelli convinti è proporzionale alla stupidità di una teoria.
(Fabrizio Caramagna)

Tutti hanno il tallone d’Achille. Il problema è che molti credono di essere Achille in persona.
(Fabrizio Caramagna)

I convinti hanno una sola qualità: quella di dire la loro opinione con molta più autorità di quelli che hanno ragione.
(Fabrizio Caramagna)

Chi fa leva sulle proprie convinzioni non ha ancora avuto il piacere di conoscere la propria intelligenza.
(Fabrizio Caramagna)

Solo il convinto, con il suo risolino idiota, è sempre soddisfatto di sé.
(Fabrizio Caramagna)

Un po’ li invidio gli sfacciati, gli spudorati, gli invadenti.
Che spesso la convinzione di una faccia tosta ti porta dove il merito non arriva.
(Fabrizio Caramagna)

Nulla cambia nel convinto. Neppure l’eterna pretesa di cambiare il mondo.
(Fabrizio Caramagna)

La forza e la convinzione appartengono alla maggioranza, il buon senso e la lucidità alla minoranza.
(Fabrizio Caramagna)

La folle convinzione spadroneggia in totale tranquillità. La realtà ormai, vive interamente sulle spalle di questa.
(Fabrizio Caramagna)

La convinzione se la spassa benissimo, sono tempi davvero fruttuosi, trova fulminei riflessi, in ogni angolo dove rivolge lo sguardo.
(Fabrizio Caramagna)

La convinzione e la superficialità del “secondo me” elevato al rango di autorevole giudizio.
(Fabrizio Caramagna)

L’uomo convinto vive in un mondo immaginario di certezze inespugnabili e di soluzioni definitive.
(Fabrizio Caramagna)

Lo sdegno e la smorfia sul viso di chi, ovattato nella sua tronfia convinzione, non si aspettava il dissenso.
(Fabrizio Caramagna)

Convinzione: biglietto di imbarco per la follia con scalo nel narcisismo.
(Fabrizio Caramagna)

Come fanno, quelli che non sono mai rotti, incrinati, dispersi?
I convinti, i vincenti, gli intrepidi, di cosa sono fatti?
(Fabrizio Caramagna)

Quelli convinti che il mondo giri intorno a sé sentono l’impulso di parlare più di qualsiasi altro e di proferire, senza alcuna esitazione, l’ultima parola anche quando la sala è vuota e nessuno li ascolta.
(Fabrizio Caramagna)

La convinzione degli ignoranti è più convincente del dubbio degli intelligenti.
(Fabrizio Caramagna)

Ci sono illusioni che sono ostinate e si travestono da convinzioni pur di farcela.
(Fabrizio Caramagna)

I confini ben delineati dei pregiudizi e delle convinzioni. Che non lasciano spazio ad altro. Che chiudono le parole dentro ingranaggi che si ripetono senza sosta.
(Fabrizio Caramagna)

Pensate forse che contraddire le affermazioni di qualcuno, con dati di fatto incontrovertibili, lo metta fuori gioco? Lo faccia indietreggiare? Provochi una salutare vergogna?
Un tempo, si. Oggi no. L’evidenza non conta nulla di fronte alla convinzione e all’arroganza.
(Fabrizio Caramagna)

Non amo gli arroganti e i convinti che fanno mostra di sé. Preferisco l’umiltà degli invisibili. Quelli che sono qui non per spaccare il mondo ma per riattaccarne i pezzi.
(Fabrizio Caramagna)

La convinzione è l’euforia della stupidità.
(Fabrizio Caramagna)

La stupidità ha bisogno di un grammo di convinzione e testardaggine per diventare davvero stupida.
(Fabrizio Caramagna)

Qualunque essa sia, la convinzione sprigiona un impercettibile tratto di violenza.
(Fabrizio Caramagna)

Beati coloro che vedono quello che vogliono vedere perché di essi è l’illusorio regno della convinzione.
(Fabrizio Caramagna)

E’ sempre un piacere affondare il coltello dell’ironia nel burro delle convinzioni altrui.
(Fabrizio Caramagna)

“Solo al mare ci sono colori così belli” dice una persona all’altra, e una volta di più mi chiedo come sia possibile ripetere senza mai stancarsi delle verità così ovvie ed elementari con l’inalterabile convinzione di colui che sta rivelando al mondo una scoperta sorprendente.
(Fabrizio Caramagna)

Pensavo che potremmo fare un passo indietro, o due in avanti, o camminare sulle nuvole, o fare una capriola in un prato, potremmo anche provare a volare se vuoi, tutto meno che stare fermi e immobili nelle nostre convinzioni e nelle nostre paure.
(Fabrizio Caramagna)

A un certo punto il sipario si fa pericolante, la recita diventa vuota, le vanità si indebolisce, i pregiudizi si mostrano in tutta la loro inutilità, le convinzioni rotolano in terra.
Di tutta le tue maschere non sai più che fartene.
E allora diventi davvero te stesso.
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.