Frasi e aforismi sui soldi e il denaro

Frasi e aforismi sui soldi e il denaro, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sull’avere e il possesso, Frasi e aforismi sui ricchi e la ricchezza, Frasi e aforismi sull’avarizia e Frasi e aforismi sull’arroganza.

**

Frasi e aforismi sui soldi e il denaro

La prima cosa che il denaro acquista è la libertà. Ed è sovente quella degli altri.
(Fabrizio Caramagna)

L’ipocrisia, le banconote e la moda sono un’invenzione recente. Ma l’anima, i sogni e il tremolio dell’erba ci sono sempre stati.
(Fabrizio Caramagna)

Non saremmo più felici se il sole fosse la nostra unica moneta?
(Fabrizio Caramagna)

Chiedi della serenità a un borghese e ti dirà che è fatta di denaro e possesso.
Chiedi della serenità a un saggio e ti domanderà cosa sei disposto a rinunciare.
(Fabrizio Caramagna)

Se l’uomo mettesse tanta energia per allungare la sua speranza di vita quanta ne mette per fare soldi, sarebbe immortale.
(Fabrizio Caramagna)

Pochi valutano quanta violenza omicida c’è nel progresso: enormi energie, attenzioni, denari che vanno in una direzione che non è salvare esseri umani che stanno morendo, ma fare soldi. Persino per le società farmaceutiche quotate in borsa conta solo fare profitti e distribuire dividendi.
(Fabrizio Caramagna)

Il denaro è una malattia,
ma la cosa peggiore è che vogliamo essere sempre malati
(Fabrizio Caramagna)

Uccisero Dio, però fecero una copia di back-up e la misero in una banconota di denaro.
(Fabrizio Caramagna)

Strano come il denaro consoli di non possedere ciò che non si ha per colpa sua: la cultura e l’intelligenza.
(Fabrizio Caramagna)

Non solo il denaro non ha odore, ma quasi sempre manca di gusto.
(Fabrizio Caramagna)

Troppo denaro ha come conseguenza la noia. Troppo poco la miseria.
L’ideale è averne abbastanza da non averne a sufficienza.
(Fabrizio Caramagna)

Per i regali non spendete soldi, spendete tempo.
(Fabrizio Caramagna)

Gli altri pensino ai soldi e al successo.
Noi bambini mai cresciuti lottiamo per cose serie, tipo chi sale per primo sull’altalena.
(Fabrizio Caramagna)

Il denaro non invecchia, non si ammala, non muore.
L’unica cosa che non sopporta è il vento gelido della recessione.
(Fabrizio Caramagna)

Il denaro è la sola arma di coloro che l’età ha disarmato.
(Fabrizio Caramagna)

Il denaro governa i governi.
(Fabrizio Caramagna)

Una banconota non solo si piega facilmente, ma può piegare facilmente chiunque.
(Fabrizio Caramagna)

L’economia è simile a una strana creatura primitiva.
Per vivere deve crescere, crescere ogni anno
(non può permettersi di calare)
e per respirare ha bisogno di circolare
(al modo di certi squali)
nel mare del denaro,
senza fermarsi mai.
(Fabrizio Caramagna)

Il patrimonio è il matrimonio tra i soldi e la solidità.
(Fabrizio Caramagna)

Hai sorriso all’improvviso e mi hai detto: “guarda, un’aquila laggiù”.
Quella visione mi salvò per un attimo dalla disperazione
dei vicini di tavolo che parlavano di affari e case e auto.
I loro sguardi continuavano ad avere i soldi dentro gli occhi.
Non avevano visto niente dell’aquila che roteava nel cielo.
(Fabrizio Caramagna)

Si chiamava B. e parlava solo di lavoro, macchine, case e proprietà. Se gli rispondevamo, ogni nostra parola era un salvadanaio che lui scuoteva per capire se c’erano dei soldi dentro. Quasi sempre i nostri salvadanai risuonavano vuoti, e lui rideva soddisfatto
(Fabrizio Caramagna)

Nel cuore della notte mi alzo e conto i minuti, conto i miei soldi, conto gli amori finiti, i giorni vissuti, le domande senza risposta e i passi che ho sprecato.
Da bambino mi svegliavo e sapevo solo contare fino a dieci ed era tutto più lieve.
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.