Frasi e Aforismi

Frasi e aforismi sulla goccia

Frasi e aforismi sulla goccia, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sulla pioggia e Frasi e aforismi sull’acqua.

L’infinito talvolta si specchia in una goccia per dimenticare la sua immensità quotidiana
(Fabrizio Caramagna)

Non sei mai stato bambino se non sei saltato a piedi pari dentro una pozzanghera, svegliando le fate che dormivano e facendole saltare in mille gocce di luce fino al cielo
(Fabrizio Caramagna)

T’ascolterei come si ascolta un temporale dopo mesi di aridità, facendo attenzione a non perdere neanche una goccia di pioggia.
(Fabrizio Caramagna)

Dimmi delle fioriere, delle fontane, delle vasche, degli abbeveratoi, dei gocciolatoi. Dimmi di tutto ciò che è rifugio e canto per l’acqua.
(Fabrizio Caramagna)

Tutti a parlare dell’ultima goccia che fa traboccare il vaso. Io penso al coraggio e alla bellezza della prima, quella che, inaspettatamente, fa scorrere qualcosa di nuovo.
(Fabrizio Caramagna)

In campagna il silenzio non è mai silenzioso: c’è sempre un frinire di cicale, un cinguettare d’uccelli, un frullo d’ali, il ronzio di un insetto, un fruscio fulmineo nell’erba, il singhiozzo di una goccia d’acqua. Eppure non c’è silenzio più bello.
(Fabrizio Caramagna)

Giornate d’aria e di luce in cui le cose aprono segrete fessure e persino la goccia di rugiada più minuscola ha una piccola porta e ci fa entrare nel suo regno nascosto
(Fabrizio Caramagna)

E’ Autunno e piove.
Cammino sotto gli alberi del parco e gocciola come in primavera, ma con un altro rumore, un’altra densità, un altro odore, un’altra malinconia.
(Fabrizio Caramagna)

Con che inesorabilità una piccola goccia di caffè si infiltra nei mille pori e labirinti di una zolletta di zucchero e la colora tutta. Allo stesso modo, l’amore si infila nelle pieghe della nostra pelle e pian piano risale il reticolato delle vene e finisce per riempire tutto il corpo senza che si possa fare nulla per fermarlo
(Fabrizio Caramagna)

C’era una volta una goccia di pioggia che si innamorò di un albero. Provava ad abbracciarlo, a unirsi a lui ma non ci riusciva. Un tempo gli alberi erano tronchi impermeabili che correvano per il mondo, senza rami e radici.
– Hai la libertà, ma se un giorno decidi di amarmi, potrai mettere radici – gli disse la goccia di pioggia.
– Che cosa sono le radici? – chiese l’albero?
– Sono la conoscenza di se stessi, l’attaccamento ai princìpi, la volontà di costruire qualcosa di duraturo.
L’albero un giorno si fermò e per amore decise di mettere radici. La goccia di pioggia potè finalmente unirsi a lui e per ringraziarlo, regalò all’albero la più bella chioma di rami mai vista.
– Queste sono le radici. Affondano in terra, ma ti permettono di toccare il cielo – disse la goccia di pioggia.
(Fabrizio Caramagna)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.