Frasi e aforismi sulla salsedine

Frasi e aforismi sulla salsedine, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sul mare, Frasi e aforismi sulle onde Frasi e aforismi sulla spiaggia.

**

Frasi e aforismi sulla salsedine

Al mare la felicità è piena di spazio. Il cielo si muove in continuazione. Le onde filano le ore e i minuti. Respirare aria e salsedine è una occupazione a tempo pieno.
(Fabrizio Caramagna)

Il primo bagno di stagione, che il corpo sente tutto. La salsedine che si attacca addosso e stimola nuove idee di felicità.
(Fabrizio Caramagna)

Quando il sale sulle labbra è quello del mio mare. Non chiedo altro alla vita.
(Fabrizio Caramagna)

I capelli pieni di sale. Il colore dell’estate sulla pelle. E brividi, che increspano tutti i pensieri.
(Fabrizio Caramagna)

Sulla spiaggia è bello allungarsi come un gatto, concentrarsi ad assaporare il cielo, la salsedine, l’aria.
I muscoli non più tesi, la mente che vibra calma, la pelle che si fa accarezzare dall’estate.
(Fabrizio Caramagna)

Mi chiedi che regalo vorrei?
Incartami tre etti di onde e due di salsedine in un foglio di cielo azzurro.
(Fabrizio Caramagna)

Lasciateci perdere noi che conserviamo la salsedine nei capelli, siamo gente che è rimasta in fondo a un’estate lontana.
(Fabrizio Caramagna)

La salsedine ti penetra sottopelle e lì resta, anche quando torni in città. Se chiudi gli occhi, si spalanca il mare
(Fabrizio Caramagna)

Sdraiato sulla spiaggia, sento la gravità di ogni singolo atomo di salsedine. E provo un brivido sulla pelle che somiglia a un attimo di libertà.
(Fabrizio Caramagna)

Il vociare della onde.
Le risate dei bambini.
La salsedine sulle labbra.
Il profumo sulla pelle.
La vista sa essere superflua.
(Fabrizio Caramagna)

Capita che se chiudi gli occhi vedi l’infinito.
Onde, salsedine, risacca.
E la sabbia, polvere tra le dita.
Non ha confini, la geografia del mare.
(Fabrizio Caramagna)

L’azzurro profondo del cielo, l’acqua carica di salsedine e di nostalgia, il vento che viene da un luogo misterioso e le mancanze incolmabili.
(Fabrizio Caramagna)

Oggi mi sento altrove, dove profuma la salsedine del mattino.
(Fabrizio Caramagna)

Ho leccato il suo silenzio e sa di sale marino.
(Fabrizio Caramagna)

La scia di poppa bianca di sale e solitudine,
la brezza come una creatura invisibile che la segue.
(Fabrizio Caramagna)

Al mare, i verdi e gli azzurri.
Il basilico, l’ulivo, il lentisco.
La salsedine, la brezza.
I sensi allo spasimo.
(Fabrizio Caramagna)

Quel miscuglio di resina e salsedine che solo i pini marittimi sanno lasciarti addosso. Sono alberi in equilibrio tra mare e terra.
(Fabrizio Caramagna)

La casa era piccola, con le pareti bianche e un balcone di legno blu e stava tra la luna e il mare e l’aria.
Di sera, sapeva di basilico e salsedine e piccoli peccati e lei aveva i capelli biondi e l’incostanza del vento.
(Fabrizio Caramagna)

Aprire un’ostrica appena presa dal mare è qualcosa di sorprendente.
Ha un viso di perla e sa di salsedine e di tesori sommersi e di luce.
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *