Frasi e aforismi sull’altruismo e il volontariato

Frasi e aforismi sull’altruismo e il volontariato, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati si veda Frasi e aforismi sull’empatia, Frasi e aforismi sull’aiuto e l’aiutare e Frasi e aforismi contro il razzismo.

**

Frasi e aforismi sull’altruismo e il volontariato

Oltre il mio c’è il nostro, e senza quel nostro nemmeno il mio potrà mai esistere.
(Fabrizio Caramagna)

Ascoltare, essere attenti, consolare, perdonare, accompagnare, abbracciare, aiutare sono verbi che a volte dimentichiamo. Bisognerebbe scriverli su una parete accanto alla porta di casa, e leggerli ogni volta che usciamo nel mondo.
(Fabrizio Caramagna)

Il vivere per gli altri spegne la tua identità. Ma allorché sei spento, brilli di una luce più intensa.
(Fabrizio Caramagna)

Dio non può essere ovunque; ecco perché ha creato i volontari e i donatori.
(Fabrizio Caramagna)

Il volontario lavora nell’ombra senza chiedere nulla. Aiuta gli altri e basta.
Il suo gesto ha il valore di un’opera invisibile e quindi è immenso. È di quelli che nessuno vede, nessuno può ammirare, applaudire o disprezzare e che, proprio per questo, cambia noi e quello che saremo anche in mezzo agli altri.
(Fabrizio Caramagna)

Non chiederti: “Chi sono gli altri per essere aiutati?”. Chiediti: “Chi sono io per non aiutarli?”.
(Fabrizio Caramagna)

A forza di donare pezzi di cuore, per una strana magia
quest’organo, anziché svuotarsi, ricresce
e ha persino la forza di diventare più grande.
(Fabrizio Caramagna)

Il suo volontariato. Dava la buonanotte agli sconosciuti, perché forse a qualcuno, quell’augurio, serviva davvero.
(Fabrizio Caramagna)

Guardavo i volontari.
Il mondo passa e sarebbe da tempo precipitato negli abissi
se delle mani gentili non lo trattenessero
sull’orlo del precipizio.
(Fabrizio Caramagna)

Chi dà, si sente più energico, trasparente e vivo. Come le sorgenti.
(Fabrizio Caramagna)

Il gesto che non vuole convincere né suggestionare né cambiare.
Ma solo aiutare.
E’ il gesto più puro che io conosca.
(Fabrizio Caramagna)

Ogni mattina dei volontari anonimi somministrano per bocca a questo mondo malato tre tramonti, due sogni e una poesia, e così cercano di curarlo.
(Fabrizio Caramagna)

Chissà che mondo sarebbe se l’evoluzione fosse stata diversa.
Se invece che nella tecnologia l’uomo avesse investito nella poesia,
se avesse sviluppato il colonialismo del dare anziché quello del prendere.
se avesse cercato la bellezza di una parola anziché quella di un conto corrente.
(Fabrizio Caramagna)

E’ sempre più altruista chi si preoccupa per il nostro mal di testa che chi si preoccupa per la nostra tosse.
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.