Frasi e aforismi sul venerdì

Frasi e aforismi sul venerdì, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sul sabato, Frasi e aforismi sulla domenica e Frasi e aforismi sul weekend.

**

Frasi e aforismi sul venerdì

Ci sono cose che esistono solo il venerdì sera, quando la settimana comincia a respirare.
(Fabrizio Caramagna)

Venerdì è il battito d’ali di una colomba che saluta il torpore e la fatica della settimana.
(Fabrizio Caramagna)

Viene il venerdì sera e le mani lasciano finalmente la presa e le fatiche della settimana si trasformano in un fruscio. E siamo piume che aspettano di librarsi nella calma del week-end
(Fabrizio Caramagna)

Venerdì mattina al gusto di caffè e la vita che si fa respirare più lentamente.
(Fabrizio Caramagna)

Venerdì sera.
I pensieri si liberano dalla stretta della settimana,
i colori si spargono ai bordi delle strade come manciate di luce
e dovunque ti volti vedi una possibilità.
(Fabrizio Caramagna)

Il venerdì sera ruota la porta della settimana
e io esco dal mio sepolcro di pietra
per parlare di nuovo con l’universo.
(Fabrizio Caramagna)

Se i giorni della settimana avessero i lineamenti del viso,
lunedì avrebbe le sopracciglia corrugate,
venerdì un ciglio leggero,
sabato un sorriso aperto,
domenica una guancia morbida e accogliente.
(Fabrizio Caramagna)

Il venerdì come un sentiero in dolce pendenza, il sabato e la domenica come un giardino, il lunedì come una rupe scoscesa.
(Fabrizio Caramagna)

Il venerdì, visto di faccia, sembra il lunedì. Ma poi, se si mette di profilo, inizia a ricordare il week end.
(Fabrizio Caramagna)

Venerdì è giovedì, ma in abito informale e con sfumature jazz.
(Fabrizio Caramagna)

Chissà se le donne e gli uomini nati il venerdì sono più sognatori di quelli nati il lunedì?
(Fabrizio Caramagna)

C’è qualcosa in lei,
un tipo di diversità che la mia mente brama.
Lei è quel tipo di settimana
che inizia con un venerdì anziché un lunedì.
(Fabrizio Caramagna)

Il venerdì sembrava più bello visto dal lunedì.
(Fabrizio Caramagna)

Buon continuedì (per quelli che lavorano anche sabato e domenica).
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.