Frasi e aforismi sul regalo

Frasi e aforismi sul regalo e il regalare, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati si veda Frasi e aforismi sulla gentilezza, Frasi e aforismi sull’aiuto e l’aiutare e Frasi e aforismi sulla generosità.

**

Frasi e aforismi sul regalo

Per i regali non spendete soldi, spendete tempo.
(Fabrizio Caramagna)

Il dono non è nella consistenza del regalo, ma nella luce degli occhi di chi lo porge.
(Fabrizio Caramagna)

Regalami l’ottavo colore dell’arcobaleno, quello che solo tu conosci, quello dove brilla la luce più bella.
(Fabrizio Caramagna)

Regalami un domani, uno di quelli in cui si incontrano tutti i nostri vorrei.
(Fabrizio Caramagna)

Fatelo un regalo: mantenete una promessa.
(Fabrizio Caramagna)

Vuoi farti un regalo: semina la gentilezza, cogli il rispetto, coltiva la serenità.
(Fabrizio Caramagna)

Il dono più bello consiste nell’arricchire una persona di ciò che già possedeva a sua insaputa.
(Fabrizio Caramagna)

Regaliamoci di più, senza aspettare i compleanni. Festeggiamoci di più, senza attendere le ricorrenze.
Basta una piccolo gesto per sorprenderci.
(Fabrizio Caramagna)

L’arte più difficile è fare un regalo che piace davvero a chi lo riceve e che rappresenta anche chi lo fa.
(Fabrizio Caramagna)

Il regalo più desiderato?
Una seconda possibilità.
(Fabrizio Caramagna)

Non è il contenuto del regalo in sé, ma tutto l’inaspettato che lo circonda.
(Fabrizio Caramagna)

Ti regalo i miei brividi, un cielo d’estate e le cose che hai sempre sognato
Te le lascio qui, tra la tua clavicola ed il collo.
Tu promettimi di arrossire.
(Fabrizio Caramagna)

Tutte le donne vogliono una scatola di cioccolatini e rose dal gambo lungo, io a lei regalai una catapulta per arrivare sulla luna.
(Fabrizio Caramagna)

Mi chiedi che regalo vorrei?
Incartami tre etti di onde e due di salsedine in un foglio di cielo azzurro
Se non c’è, mi basta anche il profumo dell’erba tagliata, qualche risata, il pane appena caldo e due occhi che hanno voglia di toccare le stelle.
(Fabrizio Caramagna)

Conoscessi il punto esatto dove comincia l’infinito
immediatamente andrei a prenderne un pezzetto da regalarti,
(ci metterei anche un bel fiocco rosso)
per il giorno del tuo compleanno.
(Fabrizio Caramagna)

Che voglia di fondare un’associazione di fate e folletti e regalare a casaccio polvere di stelle alla gente.
(Fabrizio Caramagna)

Ti voglio regalare l’estate perché è lì che accadono i cieli più belli.
(Fabrizio Caramagna)

Ci sono parole che richiedono tempo. Forse perché non escono solo dalle labbra. Escono dalla parte più segreta di noi. Forse perché pronunciarle è come regalare una parte di sé.
(Fabrizio Caramagna)

Gli avevo fatto un dono
molto più intimo del mio corpo.
Mi ero tolto la maschera
e gli avevo mostrato le mie paure.
(Fabrizio Caramagna)

Sono passato davanti a casa tua. Ti lascio un battito del mio cuore nascosto sotto questo regalo.
(Fabrizio Caramagna)

Chi dona in sogni darà sempre poco a chi misura in numeri.
(Fabrizio Caramagna)

Ci sono donne che preferiscono leggere “Ti amo” sopra un regalino che sentirsi realmente amate.
(Fabrizio Caramagna)

Consegna un pacchetto e dice: “Tanto per non venire a mani vuote”. E il cuore l’hai riempito, prima di venire?
(Fabrizio Caramagna)

A volte non c’è nulla di più interessato di un regalo: è la pretesa di presenza e permanenza nella vita di un altro.
(Fabrizio Caramagna)

La vita è un regalo, e noi passiamo la maggior parte della vita a scartarne il contenuto senza mai godercelo veramente.
(Fabrizio Caramagna)

Riavere indietro qualcuno perduto per sempre, riaverlo anche solo per un giorno e guardare di nuovo con calma quel viso e quel corpo che col tempo hanno perso di definizione nei ricordi. Sarebbe il regalo più bello.
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.