Frasi e aforismi sulla montagna

Frasi e aforismi sulla montagna e l’alpinismo, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sulla neve, Frasi e aforismi sui sassi e le pietre e Frasi e aforismi sulla cima e la vetta.

**

Frasi e aforismi sulla montagna

Di certe cime mi piace la luce che resta negli angoli degli occhi.
(Fabrizio Caramagna)

Ho preso il mio silenzio e ci siamo seduti in cima a una montagna. Qui c’è un dipinto dovunque ti giri e una luce che apre l’anima.
(Fabrizio Caramagna)

Le montagne sono le uniche stelle che possiamo raggiungere a piedi.
(Fabrizio Caramagna)

Respira e guarda le montagne. Hanno visto passare l’eternità e – se ti fermi un attimo – te la possono raccontare.
(Fabrizio Caramagna)

Arrivato in cima, la pietra della montagna si mescola con le gambe, le braccia, i polmoni. Con gli occhi e i respiri. Con il coraggio e lo stupore.
(Fabrizio Caramagna)

Quando si va in montagna si diventa teologi del vento, delle foglie, del cielo.
In ogni pietra si riconosce la stessa venatura di luce di cui è fatto l’universo.
(Fabrizio Caramagna)

In montagna ogni silenzio è un’immagine.
(Fabrizio Caramagna)

Le prime montagne bianche di stagione sono come le stelle cadenti, viene voglia di esprimere un desiderio.
(Fabrizio Caramagna)

L’alpinista che sale in alto sembra avere fretta di consegnare un messaggio a Dio.
(Fabrizio Caramagna)

Le montagne d’estate. Anche se sulle loro cime non c’è la neve, per via della stagione, guardandole si sente che la neve c’è stata e che tornerà. E’ come se uno percepisse la luce e anche il profumo di qualcosa che si è assentato solo un momento.
(Fabrizio Caramagna)

La montagna è una immensa colonna vertebrale. Scalarla ci dà l’impressione di possederla, di avere una colonna vertebrale di ricambio. E’ come se questa colonna entrasse dentro di noi e sostituisse quella fragile e provvisoria che abita il nostro corpo.
(Fabrizio Caramagna)

La montagna ha le vette illuminate dal sole ma le pendici in ombra sono color azzurro e cobalto affinchè nelle sue sfumature si sentano al sicuro i caprioli, gli uccelli e le creature leggendarie del bosco.
(Fabrizio Caramagna)

Nella quiete della sera anche la grande montagna sembra ripiegare le sue ali
(Fabrizio Caramagna)

Quelli che non amano il mare, me li immagino fatti di terra, di muschio, di corteccia e di sentieri inesplorati. Forse solo in cima a una montagna ritrovano se stessi.
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.