Che cos’è l’amore – Frasi e aforismi

Che cos’è l’amore? Qui di seguito una raccolta di frasi e aforismi sull’amore scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sull’innamoramento e l’innamorarsi, Frasi per dire Ti amo e Frasi per dire Ti voglio bene.

Si veda anche la sezione del sito Frasi d’amore, dove ci sono tutte le frasi d’amore scritte da Fabrizio Caramagna.

**

Che cos’è l’amore? Frasi e aforismi sull’amore

Non so spiegarti l’amore. So che dentro c’è molto perdono, tanta cura, colori vastissimi, un po’ di chimica, un po’ di incastro e un po’ di destino, brividi, capricci e risate e la voglia di avventurarsi insieme nelle spire incantate del tempo.
(Fabrizio Caramagna)

Non ci sono manuali d’amore.
Non ci sono regole giuste o sbagliate per amare.
Quel “noi” è l’unico modo.
(Fabrizio Caramagna)

L’amore non ha bisogno di spiegazioni,
ma di incastri, e di vento e risate,
e di camminare insieme senza dire nulla.
(Fabrizio Caramagna)

L’amore è un gioco con delle regole strane.
Puoi perdere più del dovuto e amare più di quanto avresti pensato.
(Fabrizio Caramagna)

L’amore si rinnova a ogni incontro. La centesima sorpresa è ancora la prima.
(Fabrizio Caramagna)

L’amore lo riconosci da tutti gli oceani e le galassie a cui lei da le spalle mentre ti pensa.
(Fabrizio Caramagna)

Cosa vuol dire amare?
Amare per me fu guardare il colore dei suoi occhi
e scoprire che ogni ombra nel mondo era sparita.
(Fabrizio Caramagna)

Che cosa è l’amore? Desiderare la felicità di un’altra persona, anche se non l’hai ancora incontrata, anche se non è al tuo fianco, anche se non esiste.
(Fabrizio Caramagna)

L’amore è portare un fiore nuovo alla primavera, sapendo che la primavera ha bisogno proprio di quel fiore.
(Fabrizio Caramagna)

Esiste una particolare zona dello spazio tempo in cui le leggi della fisica non sono più valide, le equazioni di Einstein della relatività generale falliscono, lo scorrere del tempo cambia significato e tu credi di essere infinito anche se sai di non essere nulla.
Si chiama amore.
(Fabrizio Caramagna)

In amore siamo noi che accadiamo alle cose.
(Fabrizio Caramagna)

L’amore ci restituisce raddoppiato quello che non possedevamo.
(Fabrizio Caramagna)

In amore non si possiede che donando. Più si offre se stessi e più si è ricchi dell’altro.
(Fabrizio Caramagna)

Amare è amarsi in un altro che si ama in te.
(Fabrizio Caramagna)

Non creiamo niente in amore se non accettiamo il rischio di esserne distrutti.
(Fabrizio Caramagna)

È amore quando sei disposto a lasciare tutto.
Il regno, il castello, il potere e un futuro luminoso e già scritto.
Altrimenti stiamo parlando d’altro.
(Fabrizio Caramagna)

L’amore sfugge tanto alla persuasione che alla forza. Non c’è politica in amore. Ogni strategia finisce per essere un fallimento.
(Fabrizio Caramagna)

L’amore è come tuffarsi in un mare pieno di onde: se ci vai con il salvagente rischi di stare sempre a riva, se ci vai con l’incoscienza rischi di annegare.
(Fabrizio Caramagna)

L’amore che non contiene amicizia non dura che il tempo dell’amore.
(Fabrizio Caramagna)

In amore ci si appassiona, ci si esalta, ci si emoziona, ci si eccita. Raramente ci si rispetta.
(Fabrizio Caramagna)

L’amore, che per definizione annulla tutte le gerarchie e le regole, non vive che di rispetto.
(Fabrizio Caramagna)

Non chiedere alla tua compagna di comprendere ogni cosa di te, o altrimenti accetta il fatto che non sia altro che un’amica.
(Fabrizio Caramagna)

Il momento in cui si passa da “chi è l’altro” a “ciò che l’altro è” consolida un amore, o lo distrugge.
(Fabrizio Caramagna)

Che l’amore sbiadisca, è normale, non si può certo pretendere rimanga folgorante come al suo fulgido, improvviso apparire.
Eppure quanta tenerezza adoperiamo per opporre resistenza all’affievolirsi di questa luce.
(Fabrizio Caramagna)

Non so cosa sia l’amore.
Ma l’amore non è una sfida, un trofeo, una conquista, un vanto, un abbaglio, un’elemosina, una distrazione, una notte e via, una musica suonata male o un bacio tiepido.
(Fabrizio Caramagna)

Fiducia, chimica, cura e rispetto costituiscono il centro di gravità dell’amore.
Senza una di queste cose l’amore diventa una scheggia impazzita.
(Fabrizio Caramagna)

Chi ti ama conosce le pagine dei libri che hai sottolineato, il tuo modo di ridere di nascosto, le canzoni che vorresti ballare lentamente sotto la pioggia.
Chi ti ama ti prende la mano e ti conduce negli angoli più bui di te e ti mostra che non c’è nulla di cui aver paura.
(Fabrizio Caramagna)

L’amore è quella cosa che tu sei da una parte e lei dall’altra eppure vi sovrapponete così perfettamente che siete uno e non due. Uno come i piedi, gli occhi, le mani, come i tempi del battito e le forme del respiro. E chi guarda da una parte e poi dall’altra, cercando il due e non l’uno, resta stupito, perché anche lontani il vostro spazio e la vostra anima non si possono dividere con niente.
(Fabrizio Caramagna)

Che cos’è l’amore, se non un correre veloce del cuore verso un luogo pieno di prodigi.
(Fabrizio Caramagna)

La formula dell’amore.
Volontà di provarci, complicità nel riuscirci e onestà nel restare.
(Fabrizio Caramagna)

Tante persone ti vedono.
Alcune ti guardano.
Poche ti conoscono.
Qualcuna ti ama.
Ma solo una sa disegnarti nella mente quei colori che cercavi da una vita.
(Fabrizio Caramagna)

L’amore può essere il fiore che nasce all’alba o la tempesta che guardi attraverso la finestra.
(Fabrizio Caramagna)

L’amore ti cambia i battiti del cuore, la direzione del sangue, ti fa crescere invisibili strutture alari dentro le ossa, ti cambia persino il senso del gusto.
Non ti riconosci più. O forse è solo in quel momento che ti riconosci davvero.
(Fabrizio Caramagna)

L’amore è quello sport in cui senza saper camminare ci mettiamo a scalare una montagna.
(Fabrizio Caramagna)

In amore non si arriva mai troppo tardi, ma non si parte mai abbastanza presto.
(Fabrizio Caramagna)

La condizione vera dell’amore è l’immersione nel flusso, nelle onde del mare. L’amore non è guardare dalla riva.
(Fabrizio Caramagna)

Che sia un amore vero.
Che sia identico al desiderio, uguale al tremore, simile all’impossibile.
(Fabrizio Caramagna)

L’amore è una domanda sempre nuova, a cui la paura risponde con una risposta sempre vecchia.
(Fabrizio Caramagna)

La follia è quando non voglio tornare in Me.
L’amore è quando non voglio tornare in Me, ma in Te.
(Fabrizio Caramagna)

Un te in un amore grande. Grazie.
(Fabrizio Caramagna)

L’amore non dice cose strane e non scrive trattati amorosi, l’amore ti bacia gli occhi appena sveglia e ti dice: ciao.
(Fabrizio Caramagna)

Chi ha detto che l’amore è cieco? L’amore forse non ci apre gli occhi, però rende intenso, più che qualsiasi altra emozione, il desiderio di vedere.
(Fabrizio Caramagna)

Amore è stringere e non costringere.
(Fabrizio Caramagna)

L’innamoramento è il bacio di due sogni.
L’amore maturo è il bacio di due realtà.
(Fabrizio Caramagna)

L’amore è una virtù che trova la sua forza nel peccato.
(Fabrizio Caramagna)

Amare non è preferire qualcuno. Colui che si ama è unico rispetto a qualsiasi cosa. Esce dalla sua unicità solo se ha perduto la luce e il valore dell’incomparabile. Allora resta il preferito.
(Fabrizio Caramagna)

Si sommano gli un po’ e ci si convince che in amore sia tutto.
Finché non si inciampa in un “vorrei qualcos’altro”.
(Fabrizio Caramagna)

Amore è il nome di qualcosa che ha migliaia di nomi. Lo chiamano presenza, passione, affinità, follia, fuoco, insonnia, malinconia, felicità e moltissimi altri nomi, impossibile esprimerli tutti, non basterebbe una vita intera. Per qualcuno è una rosa, per altri un usignolo, per altri un numero, il due. Hanno inventato un nome così, amore, per andare più veloci, un nome per esprimere tutti i nomi, un nome per esprimere qualcosa che è dappertutto, nello sguardo, nel cuore, nella pelle, nel tramonto e nelle attese, nel visibile e nell’invisibile. A volte è persino dove non lo si aspetterebbe: nella logica, nella assenza, nell’odio. Perché l’amore è come un’onda che muta continuamente la sua forma e dona luce al cielo, mentre noi – naviganti esperti o inesperti – cerchiamo di afferrarne la scia.
(Fabrizio Caramagna)

L’amore, quasi come un incantesimo, riduce l’intero mondo a un lontano, confuso e insignificante sfondo.
(Fabrizio Caramagna)

Aspettare che l’altro abbocchi all’amo, per poi ributtarlo nel suo mare.
Cercando un’altra preda e così all’infinito.
L’amore moderno.
(Fabrizio Caramagna)

Certi amori sono come dei fili. Tu ne tieni un capo e l’altro è altrove. Nelle mani di una persona che dei tuoi occhi sa molto. Ma non ti dice mai dove è veramente.
(Fabrizio Caramagna)

E se l’amore fosse solo un’altra scusa per avere un alibi in più per la propria infelicità?
(Fabrizio Caramagna)

**

Le mie 10 frasi preferite sull’amore e il vero amore di autori celebri e famosi

L’amore consiste in questo, che due solitudini si proteggono a vicenda, si toccano, si salutano.
(Rainer Maria Rilke)

Amore non è guardarci l’un l’altro, ma guardare insieme nella stessa direzione.
(Antoine de Saint-Exupéry)

L’amore è sempre nuovo. Non importa che amiamo una, due, dieci volte nella vita: ci troviamo sempre davanti a una situazione che non conosciamo.
(Paulo Coelho)

Che l’amore sia tutto, è tutto ciò che sappiamo dell’amore.
(Emily Dickinson)

Amare qualcuno significa vedere un miracolo invisibile agli altri.
(François Mauriac)

Nel vero amore è l’anima che abbraccia il corpo.
(Friedrich Nietzsche)

L’amore è sapere tutto su qualcuno, e avere la voglia di essere ancora con lui più che con ogni altra persona.
(Albert Einstein)

Amare ed essere amati,
è come sentire il sole da
entrambi i lati.
(Iris Murdoch)

L’amore è quando non riesci a dormire perché finalmente la realtà è migliore dei tuoi sogni.
(Dr Seuss)

L’amore è una parola di luce, scritta da una mano di luce, su una pagina di luce.
(Khalil Gibran)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.