Frasi e aforismi sull’armadio

Frasi e aforismi sull’armadio, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati si veda Frasi e aforismi sui vestiti e l’abbigliamento, Frasi e aforismi sui mobili e l’arredamento, Frasi e aforismi sulle scarpe e Frasi e aforismi sulla casa.

**

Frasi e aforismi sull’armadio

L’armadio di una donna non è mai abbastanza grande perché dentro una donna abitano centinaia di forme ed espressioni.
(Fabrizio Caramagna)

Ci sono giorni che non so dove li ho messi. Guardo tra i fogli, cerco nell’armadio, scorro le cartelle del computer, guardo dalla finestra. Li avrò mai vissuti?
(Fabrizio Caramagna)

Siamo degli accumulatori di cose inutili: negli armadi c’è tutto il mondo tranne ciò che occorre.
(Fabrizio Caramagna)

L’armadio di notte fa degli strani rumori, forse è perché stiamo sognando di camminare in un bosco.
(Fabrizio Caramagna)

Quegli armadi con le vecchie lenzuola di lino ricamate e odore di lavanda. Armadi di altri tempi.
(Fabrizio Caramagna)

L’armadio e tutte le sue voci. Chi ha tempo di ascoltarle tutte?
(Fabrizio Caramagna)

Certi balconi in città sono dei microcosmi, con vecchie tendine di plastica a strisce e sedie pieghevoli per guardare il cielo, vasi rotti di basilico e armadi di ogni tipo.
(Fabrizio Caramagna)

“Certo che tengo i piedi per terra. Altrimenti che me ne farei di tutte quelle scarpe?” mi disse lei, mostrandomi l’armadio.
(Fabrizio Caramagna)

Un armadio di vestiti è un arsenale di forme e colori
contro l’uniformità e la monotonia.
(Fabrizio Caramagna)

Gli armadi per le scarpe sono dei confessionali che sanno tutto dei vizi segreti di una donna.
(Fabrizio Caramagna)

Estate. Tolgo cappotti, pioggia e nuvole dall’armadio e lo riempio di sole, mare salato e tuffi.
(Fabrizio Caramagna)

Sogni finiti in fondo ai cassetti, fallimenti ripiegati con cura, occasioni mancate messe per sempre su delle grucce.
L’armadio non è solo il luogo dei vestiti sgargianti e colorati.
(Fabrizio Caramagna)

Come i vestiti negli armadi, pronti, fermi in attesa che cambi stagione. Ma non sanno che sono stati dimenticati lì da anni.
(Fabrizio Caramagna)

Quante grucce tengono il peso dei nostri abiti senza mai alzare le spalle.
(Fabrizio Caramagna)

I vasetti di marmellata nell’armadio. Si prova piacere non solo nel gustarli, ma nel vederli in ordine uno accanto all’altro, con le loro forme luminose e colorate.
(Fabrizio Caramagna)

Chiuse le lancette dentro a un armadio, il tempo è un sovrano illuminato più che un tiranno.
(Fabrizio Caramagna)

A ridarmi presenza e sostanza mi occorre sempre poco. Un tuo abbraccio felice, un sorriso fresco che hai messo per me, il cane che ci segue ovunque, tu che prendi la mia tristezza e la chiudi in qualche armadio.
Oggi sono quello che ti respira sul cuore.
(Fabrizio Caramagna)

Molte poesie italiane dell’800 hanno l’odore evanescente dei sacchetti di lavanda messi nell’armadio delle nonne.
(Fabrizio Caramagna)

Nel cambio di stagione dell’armadio, gli scheletri con i vestiti leggeri fanno ancora più malinconia.
(Fabrizio Caramagna)

Guardo di sghimbescio lo scheletro rannicchiato nell’armadio che mi fissa e mi fissa e mi fissa. E mi chiede con insistenza perché abbandonai la partita quel pomeriggio del 1988.
(Fabrizio Caramagna)

E’ abbastanza vero che anche le famiglie di tarme hanno i loro scheletri nell’armadio e i loro sogni nel cassetto.
(Fabrizio Caramagna)

L’empatico aveva un armadio enorme pieno di abiti e scarpe per mettersi nei panni degli altri.
(Fabrizio Caramagna)

Se ognuno guardasse nel proprio armadio, si comporterebbe in modo più elegante.
(Fabrizio Caramagna)

Quando ti prendono i cinque minuti e ti credi un arredatore ed esageri nello spostare mobili e alla fine nella stanza ci entri dalla finestra e ci esci dall’armadio.
(Fabrizio Caramagna)

Ognuno ha i suoi segreti
Un bacio, una cicatrice nascosta, una rosa in un armadio, una lettera d’amore, un libro prestato e mai restituito, un ciuffo di riccioli biondi.
Facciamo finta di niente, giochiamo alla vita, ma sappiamo che quei segreti sono lì ad attenderci. A farci arrossire ogni volta che ci pensiamo.
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.