Frasi e aforismi sull’intimità

Frasi e aforismi sull’intimità, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sulla pelle, Frasi e aforismi sull’affinità e Frasi e aforismi sugli occhi.

**

Frasi e aforismi sull’intimità

L’intimità ha gli occhi grandi della fiducia.
(Fabrizio Caramagna)

Le parole intime, sussurrate sulle labbra, mescolate negli abbracci, allungate dai desideri. Le parole dette in segreto, rivolte a un solo un paio d’occhi.
(Fabrizio Caramagna)

Riuscivano a guardarsi in un modo che era come regalarsi orizzonti e segrete intimità.
(Fabrizio Caramagna)

Voglio perdere gli occhi nelle tue labbra, infilare le mani nelle tue voglie, far scorrere i pensieri nelle tue intimità.
(Fabrizio Caramagna)

L’intimità di rivelare qualcosa che non è mai stato rivelato a nessuno.
(Fabrizio Caramagna)

L’intimità è condividere lo stesso pensiero, senza parole.
(Fabrizio Caramagna)

Ogni persona dovrebbe avere uno spazio di riservatezza, una dimensione, una storia che non può essere detta, comunicata, raccontata se non a pochi intimi. Senza questo spazio di riservatezza, una persona è solo un transito di comunicazioni, un luogo comune esposto a ogni spiffero.
(Fabrizio Caramagna)

Di una donna si dice che è bruna, rossa, bionda. Che la pelle è chiara o scura. Che la voce è squillante o roca. Ma non si parla mai del sapore che può avere. Questa sensazione è riservata solo al suo compagno nell’intimità dell’amore.
(Fabrizio Caramagna)

I capelli sono il metro di misura dell’intimità. Di una persona appena conosciuta puoi toccare le mani, le braccia, ma è difficile arrivare subito ai capelli.
(Fabrizio Caramagna)

Gli avevo fatto un dono
molto più intimo del mio corpo.
Mi ero tolto la maschera
e gli avevo mostrato le mie paure.
(Fabrizio Caramagna)

E se una donna ti porge la sua intimità, magari ti sta offrendo la sua tempesta.
(Fabrizio Caramagna)

Se c’è una cosa che è intima e non va condivisa con chiunque è il profumo. Il profumo è l’invisibile, un frammento d’anima, solo chi ti ama può sentirselo addosso.
(Fabrizio Caramagna)

Il tatuaggio, questo confine sottile tra l’intimo e l’esteriorità, tra il segno e il mistero.
(Fabrizio Caramagna)

Della voce mi piace la storia ufficiale, fatta di suoni e cadenze stabilite, ma mi piace anche la storia interiore, l’intimità che viene indossata solo in certi momenti con certe persone.
(Fabrizio Caramagna)

Ci sono punti del corpo sui quali il mare fa un suono diverso, morbido, intimo. Come se li conoscesse da una vita quei punti.
(Fabrizio Caramagna)

Adoro i vicoli stretti, nascosti, sconosciuti, intimi: trattengono, più di altri, le storie riservate della città.
(Fabrizio Caramagna)

Ma non vedi che belli che sono gli angoli intimi delle case? Dalle finestre immagini l’infinito, lì in mezzo invece ti senti abbracciato.
(Fabrizio Caramagna)

Una casa vive. Ci mostra le stanze, i mobili, gli scaffali e i quadri, tutta un’insieme di colori e odori e suoni che sono solo lì, in quello spazio. E mentre la sua voce invisibile ci parla, ci sembra di leggere in un dettaglio nascosto qualcosa di più intimo, di più caloroso. Ogni casa ha una sua intimità che viene fuori a poco a poco.
(Fabrizio Caramagna)

Il pettegolo non è mai contento di quello che si sa. Vuole sapere altro, di più, ancora. Ma non i massimi sistemi. Si accontenta di sapere i dettagli più intimi degli altri e della loro vita.
(Fabrizio Caramagna)

La danza riesce a esteriorizzare le più intime vibrazioni del corpo.
(Fabrizio Caramagna)

La filosofia vuole raggiungere verità universali e eterne. La poesia si accontenta di verità parziali, intime e provvisorie.
(Fabrizio Caramagna)

Finiamo per creare piccole intimità, per fare il nido intorno a piccoli rituali ripetuti, ma a me piacciono ancora gli incontri sotto la pioggia e i modi da sconosciuti delle prima volte.
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.