Frasi e aforismi sulla visibilità

Frasi e aforismi sulla visibilità, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sul consenso, Frasi e aforismi sui like, Frasi e aforismi sull’influencer e Frasi e aforismi sui follower.

**

Frasi e aforismi sulla visibilità

Con i social abbiamo costruito macchine più grandi di noi, macchine di vanità, narcisismo, aggressività, macchine calibrate sull’esibizionismo, sul far sapere al mondo che esistiamo, sul bisogno di like e riconoscimenti, e ora non si è più in grado di fermarle.
(Fabrizio Caramagna)

Sembra che ormai tutti, in ogni ambito culturale, politico e sociale, abbiano come obiettivo sempre e solo accumulare visibilità.
(Fabrizio Caramagna)

La ricerca del consenso, dell’approvazione, della visibilità sta diventando un’ossessione. Il fiore non aspetta il consenso dei suoi compagni di prato: gli basta quello del sole e della terra, per fare primavera.
(Fabrizio Caramagna)

Le stelle non hanno bisogno di pubblico per risplendere.
Questa è una cosa difficile da capire per chi cerca continuamente visibilità e consenso.
(Fabrizio Caramagna)

C’è chi cerca un palcoscenico, chi un ponte di comando, chi un piedistallo. Poi c’è chi vorrebbe solo una panchina, per fermarsi a respirare e guardare un filo d’erba che cresce
(Fabrizio Caramagna)

Dallo sperimentalismo poetico del Novecento per aumentare la fantasia alla sperimentazione degli algoritmi dei social per aumentare la visibilità.
(Fabrizio Caramagna)

Gli influncer praticano il culto dell’apparenza e della visibilità, il bollino blu è la loro Chiesa.
(Fabrizio Caramagna)

Prima si cercava la fama. Poi la gloria. Poi la celebrità. Poi la popolarità. Poi la notorietà. Adesso si cercano i like e la visibilità. Non si può certo parlare di progresso in questo campo.
(Fabrizio Caramagna)

Sui social non siamo nessuno. Ma credendoci tutto, riusciamo a sembrare qualcuno.
(Fabrizio Caramagna)

L’odore pungente della visibilità come bisogno primordiale
(Fabrizio Caramagna)

Tra le nuove schiavitù la necessità di essere continuamente visibili. Noi esistiamo solo se veniamo visti.
(Fabrizio Caramagna)

Quando si diventa sempre più schiavi della visibilità, la prima cosa che si perde è la dignità.
(Fabrizio Caramagna)

Le formule per cercare la visibilità sono note e facili da applicare. Sta cedendo anche l’ultimo baluardo di resistenza, la vergogna di usarle.
(Fabrizio Caramagna)

La maggioranza delle cose che scriviamo sui social sono praticamente di nessuna utilità e servono solo a raccogliere visibilità.
(Fabrizio Caramagna)

Il meccanismo di approvazione e ricompensa tramite i like, i filtri che modificano i volti, la possibilità di postare cose non vissute, trasforma la nostra esistenza in una autofinzione. La recita della propria vita diventa la vita stessa, una vita dove l’obiettivo principale è come mettersi in posa nel miglior modo possibile.
(Fabrizio Caramagna)

I social sono il castello fatato dell’identità,
da dove si esce diversi rispetto a quando si è entrati,
ossia virtualmente migliori,
grazie alle foto piene di filtri
e al sussurro dei like di approvazione.
(Fabrizio Caramagna)

La visibilità è una moneta di scambio e il suo prezzo può essere alto, molto alto.
(Fabrizio Caramagna)

I principi morali sono saltati tutti, non ne sta in piedi neppure uno. Li hanno distrutti la ricerca del consenso e della visibilità, il narcisismo e l’arrivismo.
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.