Frasi e aforismi sul gregge

Frasi e aforismi sul gregge, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sulla folla e la massa, Frasi e aforismi sulla maggioranza e Frasi e aforismi sulle pecore e le capre.

**

Frasi e aforisi sul gregge

Il mondo lo hanno sempre cambiato i folli, i sognatori, i romantici, gli eretici e le streghe.
Non le greggi.
(Fabrizio Caramagna)

Siamo tutti impegnati a essere eccezionali e unici.
Eppure, ci dovranno pur essere quelli che fanno “la gente”, “il gregge”, “il popolo”, “la massa”.
(Fabrizio Caramagna)

Chi fa parte del gregge cade come un dado senza più alcun numero, perché una faccia vale l’altra.
(Fabrizio Caramagna)

Stai lontano da qualsiasi gregge. Hanno bisogno non solo di un pastore, ma anche di un capro espiatorio.
(Fabrizio Caramagna)

La mia incompatibilità al gruppo (che rischia sempre di diventare un gregge) sta tutta nell’improvviso interesse per un bombo che fa oscillare il petalo di un fiore.
(Fabrizio Caramagna)

Non ci sarebbero dei branchi disposti a tutto se da qualche parte non ci fossero delle greggi pronte a obbedire a tutto.
(Fabrizio Caramagna)

Mentire pubblicamente e farlo in modo spudorato e senza alcun senso del ridicolo, lo si può fare solo davanti a un gregge di pecore.
(Fabrizio Caramagna)

Sui social, gli uni, attraverso una piccola finestra, ci fanno conoscere un orizzonte immenso, gli altri aprono delle grandi porte sul nulla. La maggioranza è interessata alle grandi porte sul nulla. Li rassicura il fatto che possano attraversare la soglia insieme al gregge.
(Fabrizio Caramagna)

In certi hashtag che girano sui social, al posto del cancelletto metterei una pecorella a significare “gregge”.
(Fabrizio Caramagna)

Il mondo si divide tra chi ha bisogno di essere comandato, controllato, punito, manipolato e condotto, e chi crede in regole e valori universali di umanità, rispetto e onestà.
(Fabrizio Caramagna)

Le mucche e i cavalli non portano voti. Le capre e le pecore, sì.
(Fabrizio Caramagna)

I tiranni non amano del gregge che il suo silenzio. Affinché si senta meglio la musica delle sfilate militari e il passo degli stivali che marciano alla cadenza prestabilita.
(Fabrizio Caramagna)

Quelli che si ostinano a fare sempre il contrario di quello che fa il “gregge” sono solo le pecore del recinto adiacente.
(Fabrizio Caramagna)

Ci sono nuvole solitarie che sembrano aver perso il loro gregge.
(Fabrizio Caramagna)

Fuori dal gregge, tolto ai colori del prato e della natura, il più solido pastore non è che una pecorella perduta.
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.