Frasi e aforismi sulla nudità e il nudo

Frasi e aforismi sulla nudità e il nudo, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sulla bellezza, Frasi e aforismi sull’erotismo, Frasi e aforismi sulla pelle e Frasi e aforismi sui tatuaggi.

**

Frasi e aforismi sulla nudità e il nudo

Ci sono donne in cui la nudità è un vestito di troppo.
(Fabrizio Caramagna)

La nudità senza neanche un velo o un’ombra non è nudità. E’ semplice superficie.
(Fabrizio Caramagna)

La nudità delle trasparenze dove tutto si offre negandosi, e la nudità degli occhi che si seducono senza toccarsi.
(Fabrizio Caramagna)

Un tempo la moda passava di moda, ma la nudità restava intatta come al principio del mondo.
Da qualche anno anche la nudità segue la moda.
Nei tatuaggi, nei piercing, nei lifting, nei make up, la nudità non è mai uguale a se stessa.
(Fabrizio Caramagna)

Le tue gambe nude nella luce del giorno. Lunghe, esatte. Riempiono testa, spazio e emozioni in un’occhiata sola.
(Fabrizio Caramagna)

Non mi piacciono gli spigoli. Però che belli gli spigoli che si nascondono sotto le nude rotondità.
(Fabrizio Caramagna)

La mano che slaccia un corsetto dice già molte cose sul rispetto e la gentilezza di un’anima.
(Fabrizio Caramagna)

Che cosa sarebbero i fiumi senza il paesaggio che li forma? Li si ama grazie ai bordi che li costeggiano, come le donne di cui ci piacciono i vestiti, le parole, i progetti. La nudità del loro corpo non basterebbe da sola.
(Fabrizio Caramagna)

La più grande nudità è quella che lascia vedere il proprio abisso. E anche se provi a coprirla in tutti i modi, l’abisso si vede.
(Fabrizio Caramagna)

Non siamo mai abbastanza nudi per chi ci ama. E quando lo siamo diventati, è perché non ci ama più abbastanza.
(Fabrizio Caramagna)

Il più ingenuo e puro dei cuori è meno nudo del suo corpo.
Le corazze e le cicatrici lo hanno già vestito.
(Fabrizio Caramagna)

Nei giorni che assomigliano a spade e coltelli dovremmo lasciar perdere e invece andiamo in giro nudi e senza protezione alcuna.
(Fabrizio Caramagna)

La scrittura – anche quella più delicata – è il cuore messo a nudo, è oltraggio al pudore, è brivido.
La scrittura finta e mascherata la riconosci subito. E vuota e scontata e non mette in pericolo nessuna parte di noi.
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.