Frasi e aforismi sulla tavola

Frasi e aforismi sulla tavola, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sulla cucina e cucinare, Frasi e aforismi sul cibo e il mangiare, Frasi e aforismi sul gusto e Frasi e aforismi sulla casa.

**

Frasi e aforismi sulla tavola

La tavola è una estensione della personalità, un prolungamento dei sensi. Racconta molto del padrone di casa.
(Fabrizio Caramagna)

La tavola è luogo di riconoscimento e ospitalità, ed esperienza di scambio.
La tavola è la strada più breve tra il cuore di due persone
In tavola non ci si alimenta solo di cibo. Ci si alimenta gli uni degli altri.
In tavola si capisce di “esistere” perché si è amati e ascoltati.
(Fabrizio Caramagna)

Costruisci un tavolo più lungo per i tuoi ospiti, non un muro più alto per gli estranei.
(Fabrizio Caramagna)

A tavola il gusto ha più senso se lo mescoli con tutti gli altri sensi.
(Fabrizio Caramagna)

Nella vita incontriamo chi si siede con noi a tavola
e chi invece si porta via il nostro pranzo.
Chi si sdraia con noi in giardino
e chi lo riempie di erbacce.
(Fabrizio Caramagna)

Lo zucchero sul tavolo ascolta le conversazioni del the e del caffè e vi aggiunge un po’ di grazia.
(Fabrizio Caramagna)

La tovaglia che ho steso oggi sulla tavola ha aspettato tutto l’inverno per provare questa gioia.
(Fabrizio Caramagna)

Una terrazza, il vento, un tavolo, dei bicchieri, le parole che corrono. Certe sere sanno stare tutte in un respiro.
(Fabrizio Caramagna)

Un brivido percorre lentamente la colonna vertebrale del tavolo quando le tende, mosse dalla brezza, lo sfiorano.
(Fabrizio Caramagna)

Sul tavolo il tuo braccio leggero.
La mia mano sfrega leggermente la tua.
Ne arriva una sensazione felice,
come la coscienza che l’universo prende di se stesso.
(Fabrizio Caramagna)

Ho lasciato la mia vita aperta, nel caso tu abbia fame o freddo o sonno o paura. E se non hai niente, qui c’è un un tavolo e un cuscino dove puoi distenderti e sentire che suono fanno i nostri respiri quando guardano le stelle.
(Fabrizio Caramagna)

Sul mio tavolo ci sono due tazze. Una è mia. L’altra è tua, nel caso volessi improvvisamente esistere.
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.