Frasi e aforismi sul toro

Frasi e aforismi sul toro, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sulla mucca, Frasi e aforismi sul cavallo e Frasi e aforismi sull’asino.

**

Frasi e aforismi sul toro

Il toro è orgoglioso come il sole, tenebroso come la notte, irruento come il vento, pungente come il fulmine, fragoroso come un vulcano.
(Fabrizio Caramagna)

Il muggito del toro è un muggito che arriva da antiche distanze, che mi parla di mitologie, labirinti e corride. E’ fatto di solitudine, di identiche pozze di sangue e di voglia di incornare le stelle.
(Fabrizio Caramagna)

Almeno una volta nel corso dell’esistenza appare davanti a noi un toro che muggisce facendo tremare la terra, e questo toro ci invita al duello e in palio c’è la vita.
E noi non abbiamo altra scelta, dobbiamo affrontare il toro.
(Fabrizio Caramagna)

Mi ricordo di quando ero bambino. Quel giorno un toro scappò e nessuno sapeva dove fosse e le vie del paese erano deserte per la paura che apparisse da un momento all’altro.
Poi il toro fu catturato. Ma a distanza di anni, quando percorro quelle vie, ho sempre paura di vederlo arrivare, perché so che le sue corna appuntite e i suoi occhi sbuffanti sono sempre da qualche parte vicino a me.
(Fabrizio Caramagna)

“Un toro in libertà!” gridò un uomo, dapprima sorpreso, poi divertito, poi perplesso, poi spaventato, poi incornato.
(Fabrizio Caramagna)

Gli opposti si attraggono. Altrimenti non si spiega perché un essere così pacifico, placido, e impassibile come la mucca stia insieme a un essere così violento, collerico e agitato come il toro.
(Fabrizio Caramagna)

In pochi metri il toro fu su di me. Mi fece fare una capriola in aria con un colpo delle testa e quando si apprestava a infilare le sue corna dentro la mia pancia, gli mostrai il sole che calava dietro le case. Erano le cinque del pomeriggio. “Ma a quest’ora non dovresti essere nell’arena?”
(Fabrizio Caramagna)

Nella corrida il toro vuole sempre attraversare con il semaforo rosso.
(Fabrizio Caramagna)

Non si può parlare dell’abolizione della corrida e con la stessa bocca continuare a mangiare hamburger.
(Fabrizio Caramagna)

Lei vestiva quel particolare tono di rosso e lo agitava così a dovere che faceva impazzire i tori e le galassie.
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.