Frasi e aforismi sull’uscita

Frasi e aforismi sull’uscita e l’uscire, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sulla strada, Frasi e aforismi sulla porta e Frasi e aforismi sul labirinto.

**

Frasi e aforismi sull’uscita

Leggere un libro non è uscire dal mondo, ma entrare nel mondo attraverso un altro ingresso.
(Fabrizio Caramagna)

Nella giovinezza si cerca, invece dell’uscita, l’entrata del labirinto
(Fabrizio Caramagna)

Quelle giornate che è sera e non ti perdoni niente, ma poi decidi di uscire e la leggerezza ti porta a spasso per farti sorridere.
(Fabrizio Caramagna)

Sono sicuro, dentro i no più definitivi vivono dei si che non sanno come uscire.
(Fabrizio Caramagna)

Un fiore rosso, laggiù nel prato, indica l’uscita verso l’invisibile.
(Fabrizio Caramagna)

– E tu che hai fatto oggi?
– Ho rotto gli orologi, ho cancellato le scadenze e sono scappato dall’uscita secondaria del tempo.
(Fabrizio Caramagna)

Temperare una matita colorata, disegnare l’uscita in fondo al cielo, cavalcare un unicorno e scappare dalla parte opposta a questo giorno.
(Fabrizio Caramagna)

Il labirinto è disorientato stasera, le vie d’uscita sono scappate con il Minotauro.
(Fabrizio Caramagna)

Ma io mica volevo innamorarmi. Volevo semplicemente uscire con le mani incrociate dietro la schiena e contare le margherite nel prato e chiedere alle stelle cadenti che cosa facessero stasera.
(Fabrizio Caramagna)

Da una gabbia è ancora più difficile uscire, se la porta è aperta e se si pensa che non ci sia la gabbia.
(Fabrizio Caramagna)

La via d’uscita se n’è andata in un’altra galassia.
Ha detto che qui non ci torna più.
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.