Frasi e aforismi sulla virgola

Frasi e aforismi sulla virgola, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sulla grammatica, Frasi e aforismi sulla scrittura e lo scrivere e Frasi e aforismi sul tempo.

**

Frasi e aforismi sulla virgola

Mi piace chi sa passeggiare tra i congiuntivi, respirare l’ombra di una metafora e danzare con leggerezza tra le virgole e i punti.
(Fabrizio Caramagna)

Ad alcune persone, per il solo modo con cui spostano una virgola o assestano un punto, affiderei i miei desideri.
(Fabrizio Caramagna)

La posizione dei punti e delle virgole nella pagina mostra il modo in cui lo scrittore respira le sue frasi mentre le compone.
(Fabrizio Caramagna)

Certe virgole sanno essere più incisive di un punto. Ché a lasciarle tra una parola e l’altra, resti col fiato sospeso.
(Fabrizio Caramagna)

In una frase, anche una timida virgola può far la parte di un fiume in piena.
(Fabrizio Caramagna)

Evita chi non dà importanza a una virgola. Ma fuggi da chi ne discute per troppo tempo.
(Fabrizio Caramagna)

A scuola ci hanno insegnato poco la punteggiatura. E ancora meno come mettere virgole e punti nella nostra vita.
(Fabrizio Caramagna)

Ci sono virgole che ti fanno prendere un respiro lungo, e altre che sono appena accennate e quasi scompaiono tra le lettere. Sono così leggere, che vai subito oltre.
(Fabrizio Caramagna)

Periodi della vita in cui non abbiamo bisogno di punti, ma solo di virgole che girano leggere intorno a noi, brevi respiri tra un momento e l’altro.
(Fabrizio Caramagna)

I “punti esclamativi” li ho appresi dalla primavera
L’estate mi ha insegnato le virgole e i puntini di sospensione.
L’autunno è maestro di parentesi e punti interrogativi.
L’inverno, mi ha fatto vedere la stabilità del punto.
(Fabrizio Caramagna)

Paragono la carezza a una virgola. Anzichè le parole unisce due corpi e può dar senso a una vita.
(Fabrizio Caramagna)

Oggi mi sento solo una virgola. Il testo lo mettono il cielo rosa e il tramonto.
(Fabrizio Caramagna)

La relazione padre e figlio è congiunzione, armonia di punto e virgola, del punto che sostiene e protegge e della virgola che cerca nuovi spazi e nuove possibilità.
(Fabrizio Caramagna)

Mi fai sentire come un avverbio superfluo che, ad una rilettura, scegli di mutare in virgola e lasciare subito alle spalle.
(Fabrizio Caramagna)

In una relazione l’uomo vuole sempre mantenere un punto fermo e invalicabile. La donna invece lo trasforma in congiunzione, ci mette una virgola e un aggettivo e trasforma il tutto in subordinata.
(Fabriizo Caramagna)

Quando di notte i libri sono chiusi, mi immagino le lettere dormire abbracciate strette. La I con la U, la T con la S, la virgola con i due punti. E chissà se ci sarà qualche lettera che vorrà starsene da sola: forse la A o il punto di domanda o piuttosto il trattino, stanco di unire sempre qualcosa.
(Fabrizio Caramagna)

Adoro le navi lontane che spezzano l’orizzonte, come una virgola la frase.
(Fabrizio Caramagna)

A giudicare dalle loro impronte, i serpenti sono degli animali estremamente puntigliosi nell’uso della virgola. Chissa come sarebbero pieni di digressioni e incisi nei loro romanzi, se sapessero scrivere.
(Fabrizio Caramagna)

Il cauto converte qualsiasi punto finale in una virgola.
(Fabrizio Caramagna)

Un bel giorno la virgola si alzò e divenne accento perché era stufa di fare sempre delle pause.
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.