Frasi e aforismi sulla rana

Frasi e aforismi sulla rana e il girino, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sul rospo, Frasi e aforismi sullo stagno e la palude e Frasi e aforismi sulla libellula.

**

Frasi e aforismi sulla rana

Se guardi bene, la rana non salta. Spinge con le sue zampe leggere il mondo verso il basso.
(Fabrizio Caramagna)

Il passo pesante dell’uomo sta affossando questo povero mondo. Abbiamo bisogno di prendere lezioni di leggerezza, di andare nello stagno a vedere come salta la rana, come vola la libellula.
(Fabrizio Caramagna)

Un giorno mi piacerebbe cantare con le rane nelle notti di giugno e poi saltare nei fossi tra l’erba bagnata.
(Fabrizio Caramagna)

Con il suo gracidio acerbo,
il girino diventato ranocchio
inspira il buio, espira sogni.
(Fabrizio Caramagna)

Dopo il temporale stagnano fra l’erba minuscole pozze d’acqua e di fango, tra poco vi si specchierà la sera, sarà una grande festa notturna per i rospi e le rane.
(Fabrizio Caramagna)

Le rane non sono così strane e surreali che quando le vedi nuotare a rana.
(Fabrizio Caramagna)

Guerre melodiose: la rana, la civetta, il grillo difendono il loro territorio con il canto.
(Fabrizio Caramagna)

Ordinare “cuisses de grenouille” e “cosce di rana” è la stessa cosa, ma non suona allo stesso modo. Nel primo caso è molto più gustoso.
(Fabrizio Caramagna)

La vita è il ruscello che scorre tra i sassi accanto al quale ci si siede ad osservare come le rane saltano nell’acqua, quando sentono delle voci e percepiscono un’ombra. Mentre in cielo le nuvole si formano e si dissolvono, con un movimento così diverso da quello delle rane ma altrettanto veloce.
(Fabrizio Caramagna)

Lo sforzo del girino era diventare reale,
ma il mondo dei luoghi e delle forme
oggi non può,
rifiuta il suo desiderio di farsi rana
e lo annienta con il becco imprevisto di un uccello.
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.