Frasi e aforismi sulle tasche

Frasi e aforismi sulle tasche, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sul cappotto, Frasi e aforismi sui vestiti e l’abbigliamento e Frasi e aforismi sulla sciarpa.

**

Frasi e aforismi sulle tasche

Un bambino porta una manciata di stelle in tasca. Poi apre le mani e le lascia correre invisibili sui prati.
(Fabrizio Caramagna)

Vado incontro alla sera con le tasche piene di sole. Splendente bottino di una giornata di luce.
(Fabrizio Caramagna)

Estate: di notte il cielo si avvicina alla terra e senti l’erba solleticare le stelle e note musicali pendono da ogni albero e le risate sono così numerose che vorresti avere tasche dove metterle.
(Fabrizio Caramagna)

Come quando stringi le stelle nei pugni, ma le nascondi nelle tasche. Là, dove tu le senti tutte, addosso, dentro, ma nessuno lo vede da fuori. Nessuno pensa che ci sia un cielo stellato dentro di te.
(Fabrizio Caramagna)

Se ti frughi in tasca e da molto molto tempo non ci trovi una pigna, un sassolino o un folletto è ora di rimediare e andare a fare un giro nel bosco.
(Fabrizio Caramagna)

Dell’inverno mi piace che metti le mani nelle mie tasche per scaldarle.
(Fabrizio Caramagna)

In questa giornata d’inverno, sono con me le cose che posso cambiare e le cose che non posso cambiare, le tengo in una tasca calda del cappotto.
(Fabrizio Caramagna)

C’è una tua foto in bianco e nero che ho riposto lì, nel taschino nascosto del mio cuore.
(Fabrizio Caramagna)

I trucchi li conoscono tutti ormai,
la seduzione diventa un gioco banale dopo un po’.
Mostrami la fragilità che non hai mai mostrato a nessuno.
Dimmi su quanti arcobaleni ti sei appesa.
Parlami dell’odore delle tue lenzuola.
Cerca nelle tue tasche e dimmi cosa trovi.
Guarda la luna, e raccontami di lei.
Sorridi, grida, trema.
(Fabrizio Caramagna)

I malinconici hanno tasche spaziose per metterci le lacrime e maniche lunghe dove infilare sogni e rimpianti.
(Fabrizio Caramagna)

Ho la felicità nella tasca sinistra della giacca, ma continuo a cacciare le dita nel buco della tasca destra, brontolando.
(Fabrizio Caramagna)

Il mago aveva un luna park in ogni tasca, e sotto il cappello il Bianconiglio che rideva.
(Fabrizio Caramagna)

Un bambino si porta sempre in tasca un universo di riserva. Caso mai voglia cambiare gioco.
(Fabrizio Caramagna)

Vorrei fermare le mie paure solo per perquisirle e vuotare loro le tasche di tutto quello che si sono appropriate nel corso della mia vita.
(Fabrizio Caramagna)

Quando finiranno mai questi ricordi di persone che non vedrò mai più? Quanti ne ho ancora in tasca e perché gridano così tanto?
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.